Ancora polemica sul “caso Sharapova”

Ancora polemica sul “caso Sharapova”

Questa volta la l’ennesima polemica su Sharapova arriva dall’interno della Federazione russa, che fino ad ora l’aveva sostenuta. Ma un medico dice “Il Meldonium è poco più che un placebo”

E’ ancora polemica intorno al caso Sharapova. La russa era stata infatti, trovata positiva al Meldonium, farmaco diventato illegale dal 1 Gennaio 2016.

Ora ci sono nuove rivelazioni su questo “giallo”. E’ entrato in causa infatti proprio il medico della Sharapova, nonché della nazionale russa, che ha affermato di essere stato all’oscuro riguardo all’assunzione di detto farmaco da parte di Maria.

Il presidente della Federazione russa Shamil Tarpishchev aveva affermato che la Federazione avrebbe sostenuto in ogni caso la Sharapova perché una personalità di spicco dello sport russo dicendo all’indomani della famosa rivelazione “Sento che è tutto un’insensatezza. Gli sportivi assumono ciò che i dottori o i fisioterapisti gli danno. Bisognerà vedere come evolve la situazione. Ma penso che Maria possa ugualmente giocare i Giochi Olimpici.”

Il suo vice ed ex n°1 del mondo Yevgeny Kafelnikov, oggi campione di golf, invece non sembra d’accordo e oggi ha dichiarato “Sono stato in contatto con il dottor Yasnitsky. Mi ha detto che era all’oscuro del fatto che la Sharapova stesse prendendo il Meldonium- e ha poi aggiunto- Quando un atleta arriva a fare questo tipo di percorso non si può averne più rispetto. Questo è il mio pensiero”

Yevgeny Kafelnikov si è chiesto inoltre se questo tipo di farmaco fosse veramente necessario, infatti un medico che non ha voluto rivelare la propria identità ha affermato “E’ una sostanza a basso costo e innocua, fin dal 1990 si usa proprio per questo motivo. C’è una leggenda sul fatto che migliori la dilatazione dei vasi sanguigni, ma ciò non è assodato. Si prende per il recupero. Gli sportivi hanno bisogno di medicine, ma in realtà è un placebo” E per questo motivo, si chiede Kafelnikov “Perché non notificarlo alla comunità già 10 anni fa quando ha iniziato ad assumere il farmaco?”

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy