Andy Murray: “Non avrei mai pensato di riuscire a diventare n.1 del mondo”

Andy Murray: “Non avrei mai pensato di riuscire a diventare n.1 del mondo”

Dopo 122 settimane Novak Djokovic deve cedere il regno del tennis ad Andy Murray. Un passaggio di consegne più che meritato per il britannico che in conferenza stampa a Parigi Bercy ha ammesso come non si sarebbe mai aspettato di diventare numero 1 soprattutto dopo il Roland Garros.

4 commenti

Il tennis maschile ha un nuovo Re. Si tratta di Andy Murray che grazie alla finale numero 64 in carriera raggiunta a Parigi Bercy ha posto fine alla leadership di 122 settimane di Novak Djokovic diventando il primo britannico della storia a raggiungere la vetta della classifica.

Non è stato certamente il modo migliore ma così ha voluto il fato. L’oro olimpico di Rio ha infatti approfittato del forfait di Milos Raonic per un problema alla gamba. “Non me lo aspettavo oggi, avrei voluto guadagnarmelo sul campo” ha detto Andy. “È stato strano. Stavo vedendo video del match di ieri di Raonic e quando l’ho saputo ho cgiusto subito l’Ipad. Non avrei mai pensato che sarebbe potuta accadere una cosa del genere sia da bambino che da grande”.

TRAGUARDO CHE SEMBRAVA IRRAGGIUNGIBILE- In effetti dopo il Roland Garros nessuno l’avrebbe detto. Il distacco tra i due era di 8500 punti che Murray ha saputo colmare vincendo prima di tutto Wimbledon e gli altri tornei di spessore a cui ha preso parte. “Ero molto indietro. Non mi sarei aspettato di riuscirci dopo il French Open, ero deluso. Nello sport peró le cose cambiano velocemente e gli ultimi mesi sono stati molto positivi. Domani dovrò stare attento e tenere la racchette a posto, non si sa mai, posso essere squalificato e perdere i punti di questa settimana (ride)”.

Fonte: TWI

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Andrea Deibianchi - 1 mese fa

    Tutto questo fa capire ancora una volta l’immensa grandezza di federer

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Elena Pogliani - 1 mese fa

    successo meritato! e mi sei anche più simpatico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Poggi Annamaria - 1 mese fa

    Bravissimo Murray. Tanta costanza è stata premiata. Speriamo che oggi resti calmo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giorgio Corona - 1 mese fa

    Meritatissimo! Con la dedizione,la costanza e la fatica si può arrivare ad essere il N.1. Grandioso Murray

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy