Bencic: “Tuttora non credo di aver battuto Serena Williams”

Bencic: “Tuttora non credo di aver battuto Serena Williams”

“La vittoria di Toronto, momento indimenticabile, per Rio 2016 sono disponibile anche a giocare il doppio misto”.

Commenta per primo!

Tempo di bilanci e di programmi per Belinda Bencic, la giovanissima svizzera che a soli 18 anni ha chiuso la stagione alla posizione numero 14 del ranking Wta.

Nell’ intervista rilasciata a Sport360, giornale sportivo degli Emirati Arabi, la Bencic rivive il suo 2015, e naturalmente il ricordo che è impresso a fuoco nella sua mente, e probabilmente ci resterà per sempre, è quello della vittoria alla Rogers Cup di Toronto, dove fra le vittime della sua marcia trionfale, finì anche Serena Williams: ” È sicuramente l’ avvenimento che mi rende più orgogliosa, non pensavo di essere in grado di sconfiggerla, e non ci speravo neanche; fino a quel giorno lei aveva perso una sola partita in tutta la stagione, e ancora oggi se ci ripenso, mi chiedo se sia realmente accaduto o se sia stato solo un sogno”.

La vittoria di Toronto fu qualcosa di entusiasmante, in quanto la Bencic entrò in tabellone senza essere testa di serie, e prima di aggiudicarsi il torneo superò nell’ ordine Bouchard, Wozniacki, Lisicki, Ivanovic, Williams, e Halep.

Bencic-grass.-600x585

Per il 2016 il programma della giovane Belinda prevede anche le Olimpiadi di Rio, dove oltre al singolare e al doppio, (in coppia con Martina Hingis), la numero 14 del mondo si è detta disponibile a giocare anche il misto insieme a Stan Wawrinka, ( la Svizzera schiera già la fortissima coppia Hingis-Federer).

“Non ho ancora parlato con nessuno, mi sto allenando e ho dato la mia disponibilità, ora la decisione spetta a Stan e ai nostri tecnici della nazionale”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy