Best Quotes Of The Week, Djokovic: “I match persi a Parigi? Non facili da digerire”

Best Quotes Of The Week, Djokovic: “I match persi a Parigi? Non facili da digerire”

Ecco la compilation settimanale di alcune delle dichiarazioni più interessanti dei tennisti. Dalla soddisfazione della William a Djokovic, che punta a Parigi. E poi l’ottimismo di Rafa e il ritorno di Del Potro.

La soddisfazione di Serena

E’ davvero una bella sensazione aver conquistato 8 titoli – racconta Serena – Non posso dire di aver pensato al successo, specialmente all’inizio della settimana. É una sensazione strana ma positiva e sono contenta di essere uscita vincente”.(Serena Williams dopo il trionfo a Miami)
918 miaopen4515 Carla Suare
Carla Suarez Navarro, Serena è la migliore

“Quando gioco con Serena, so che lei è la migliore. Ha il tipo di gioco che mi fa giocare male. Questa volta ho creduto in me, in come ho giocato gli altri match. Ci ho provato, sino all’ultimo punto, ma è stata difficile. Il suo stile di gioco non è quello buono per me. Vuole vincere sempre di più ed essere la migliore. Non so quanti anni abbia ma punta sempre al massimo, ad essere la numero 1”.

 

Rafa pronto per la sua amata terra

“Non mi mancano molte cose da migliorare, solo definire il mio piano di gioco e stare calmo durante le partite. Mi sto allenando molto bene, quindi non sono troppo preoccupato.  “La stagione su terra rossa è sempre stata positiva, non mi importa dei punti che posso perdere. E’ difficile ripetere tutto quello che ho fatto in questi tornei però non penso ai punti che posso perdere, non è affatto una cosa negativa. Spero che le cose andranno bene”. (Rafael Nadal)
nadal_roland_garros

Nole e il sogno del Roland Garros

“E’ un torneo che sogno di vincere. I match che ho perso a Parigi contro Nadal, non sono stati veramente facili da digerire. Prendo tale fattore come apprendimento che mi serve a crescere e migliorare. Sarà questo il mio spirito per l’edizione 2015. Io a Parigi mi sento bene, apprezzato, sostenuto da energia positiva. Quando mi sento così gioco il mio miglior tennis”. (Novak Djokovic)

Delpo contento del suo ritorno

“È stata una gioia poter tornare, purtroppo giocare in condizioni fisiche inadeguate è ciò che mi fa più male, è un processo molto lungo: alcuni giorni sto bene, poi sto male per i successivi quattro o cinque, ma spero che con il tempo le giornate positive aumentino”. ( Juan Martin Del Potro)
MUU27 MiamiOpen News rk

Andy Murray e le 3 partite più dure in carriera

“Ricordo la mia prima vittoria molto bene, perchè ero solo 18enne a quel tempo. Ero al Queen’s a Londra di fronte al mio pubblico. Ho buone memorie anche del mio primo torneo vinto a San Jose nel 2006, dove vinsi contro Hewitt in finale 7-6 al terzo. Ero senza coach quella settimana, avevo 18 anni e vincere 7-6 al terzo in un match estremamente duro ha significato molto. Infine, voglio scegliere una sconfitta contro Roger Federer a Wimbledon 2012. E’ stato un match emozionante, forse il più duro, seppur non sia stata una vittoria”

 

David Ferrer, non ci saranno più tennisti con la mia statura

“Credo che ci saranno soltanto giocatori alti 1.80 o 1.90. I giocatori,  della mia statura intorno all’1.75, non ci saranno più, si estingueranno. I giocatori si sono evoluti fisicamente per colpire la palla in maniera più violenta rispetto a prima.”
1883599
 

Martina Hingis e la difficile separazione con Flavia Pennetta

“’Ovviamente è stata una decisione difficile da prendere. Speri sempre di poter iniziare nello stesso modo in cui hai appena finito. Flavia ed io abbiamo ottenuto varie finali, abbiamo vinto un paio di tornei, ma era il modo in cui finivamo i nostri tornei insieme che non mi piaceva, è come se fossimo sempre al limite. Tutte le volte sbuffavamo ed eravamo irritate. Lei giocò un grande torneo negli scorsi Us Open. E’ stato il nostro miglior torneo insieme ed è per questo che è stato difficile prendere questa decisione. Purtroppo, però, quest’anno non siamo mai riuscite a superare il terzo turno, inoltre per lei il singolare è la priorità e lo rispetto”. 
10593134_10203881618093773_3942127478427530485_n

Andy Roddick favorevole all’ occhio di falco illimitato, ma solo nelle esibizioni

‘Si trattano di due situazioni differenti. Mentre nel Power Shares Series partecipano quattro ragazzi, in un torneo del Grande Slam, ad esempio, ci sono, invece, 128 giocatori. Dunque, non so se mi piacerebbe vedere questa innovazione anche a livello professionistico’

Brad Gillbert, Djokovic dominerà il 2015

“Penso che Djokovic farà un anno mostruoso, molto simile a quello che abbiamo visto nel 2011. Credevo che ciò accadesse l’anno scorso o nel 2013, ma per quello che ho visto finora qualcuno deve giocare in modo incredibile ogni match per avere una chance di vittoria”.
1447619-30949290-1600-900
 

Murray vuole l’erba in Coppa Davis 

Penso che i francesi avrebbero meno opzioni sull’erba anche se la loro qualità complessiva non cambia e rimane impressionante. Uno come Gael Monfils, che gioca bene dappertutto e che fa della velocità il suo punto forte, potrebbe soffrire sull’erba dove i movimenti sono più complessi. Non credo che Gasquet abbia un buon record in Davis, ma gioca molto bene sull’erba, mentre Simon dà il meglio sul cemento e indoor.  Penso si possa giocare al Queen’s”.

Marion Bartoli contenta della sua nuova vita

‘É tutto chiaro nella mia testa. Inoltre mi sono completamente buttata a capofitto nella mia “seconda vita”, ovvero nell’arte, nella pittura, nella moda, ecc. Il fatto è che mi sento così felice e realizzata in questa nuova vita che non mi pongo assolutamente il problema di dover tornare a giocare o meno”.
130704140201-marion-bartoli-3-single-image-cut
Boris Becker elogia Federer

Roger ha tutto. Se non amasse il tennis non avrebbe vinto così tante cose. La finale contro Djokovic a Wimbledon 2014 è stata la migliore, le altri finali Slam non sono state così belle. Rafa e Novak tuttavia devono lavorare su certi elementi del servizio e la volée se vogliono essere al suo livello”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy