Best Quotes Of The Week: Luca Vanni, “Vi amo tutti!”

Best Quotes Of The Week: Luca Vanni, “Vi amo tutti!”

Ecco la compilation settimanale di alcune tra le dichiarazioni più interessanti dei tennisti. Dalla gioia di Luca Vanni e di Andrea Petkovic alla determinazione di Garbine. E poi le profezie di Ivanisevic su Coric, la rinascita di Cuevas e le ambizioni di Rafa.

Ecco la compilation settimanale di alcune tra le dichiarazioni più interessanti dei tennisti. Dalla gioia di Luca Vanni e di Andrea Petkovic alla determinazione di Garbine. E poi le profezie di Ivanisevic su Coric, la rinascita di Cuevas e le ambizioni di Rafa.

 

Rafa vuole diventare il GOAT
“Se mi chiedete se voglio diventarlo, certo che desidero diventare il migliore di tutti i tempi, anche se sarà molto difficile. Non so se si tratta di qualcosa che è nelle mie mani. Non è una cosa che mi rende pensieroso. Alla fine della mia carriera, vedremo dove sarò nella storia del tennis. Fino a quando giocherò? Dipenderà dalle mie condizioni fisiche e mentali. Mi diverto in quello che faccio, mi sento felice nel giocare a tennis, al di là se ho problemi fisici o meno. Voglio continuare a giocare per il maggior tempo possibile” (Rafael Nadal)


E ora bevo birra e mangio patatine!

“Tornare in top-10 significa moltissimo. Quando ci arrivai nel 2012 avevo dei grandi piani per quell’anno e non poterli realizzare per colpa dell’infortunio fu frustrante. Ci sono stati dei momenti in cui non pensavo di poter tornare. È stato brutto vedersela poter portare via subito ma sono pronta ad accettare la sfida. Ora finalmente mangerò le patatine fritte. Non ho mai potuto mangiarle perché stavo ancora giocando il torneo. Poi berrò anche della birra. E mangerò della cioccolata. E i waffle. Poi andrò a Dubai. Rotolando, però!” (Andrea Petkovic dopo la vittoria del titolo di Anversa, grazie al ritiro di Carla Suarez Navarro)

11004637_10205858571293764_2572120324152693243_o


Grande Luca!

“Vi amo tutti!” (Un emozionatissimo Luca Vanni, dopo aver vinto il match di semifinale del torneo di San Paolo contro Joao Souza)

Luca Vanni pode enfrentar Feijão na semifinal


La nuova frenetica vita di Blake
“Da quando ho detto stop la mia vita è stata bella e anche frenetica. Quasi di più ora che quando ero tra i pro, per colpa dei miei due bambini! Non potevo chiedere di meglio, so che molti atleti professionisti una volta ritiratisi attraversano giorni con un forte senso di vuoto e alcuni cadono in depressione, io ho le giornate sempre piene e mi considero fortunato”. (James Blake)

 


Sono in grado di competere con le big
“Non vedo l’ora di giocare il prossimo torneo. Sento di essere sulla strada giusta e so che devo solo continuare a lavorare in questo modo. L’esperienza della Fed Cup mi è servita molto, è stato un peccato non aver superato il turno, ma individualmente so che sono in grado di competere con qualsiasi giocatrice”. (Garbine Muguruza)

2014 Dongfeng Motor Wuhan Open - Day 3


Roger è proprio come me

“Roger Federer si muove proprio come facevo io, e Grigor Dimitrov ha un ottimo gioco a tutto campo. Entrambi giocano maggiormente vicino alla linea di fondo di quanto facessi io, ma ai miei tempi era naturale fare molti serve-and-volley, mentre oggi il gioco è molto più rapido ed istintivo. Milos Raonic? Ha un servizio pazzesco, è molto competitivo e si muove molto bene data la sua stazza. Unico difetto è ogni tanto la troppa fretta nel voler concludere il punto con un vincente. Ha bisogno di trovare il proprio ritmo soprattutto quando non colpisce al meglio la palla, imparando a dare più effetto e tocco ai suoi colpi. Ma questa è solo una questione di esperienza”. (Pete Sampras)

In Serbia il tennis sta morendo
“La mia unica preoccupazione è aiutare la sopravvivenza di questo sport. Anche se sembra paradossale per i grandi risultati ottenuti, secondo alcune statistiche che ho visto, il tennis sta morendo in Serbia. Ci sono sempre meno giocatori. Ho visto alcuni bambini di età fra i 14 e 16 anni, smettere di giocare”. (Novak Djokovic – qui l’intervista completa)

Cuevas, un’altra storia da ricordare
“Il momento più difficile? Certamente dopo la prima operazione. Ho ricominciato ad allenarmi dopo alcuni mesi ma subito dopo ho capito che sarei dovuto andare ancora sotto i ferri. Non conoscevo davvero la data del mio ritorno. Io non avevo certezze e i medici non davano risposte. Nei momenti più difficili mi ha aiutato la consapevolezza che prima dello stop stavo esprimendo un buon tennis e di solito per un giocatore che subisce un lungo stop non è così”. (Pablo Cuevas, vincitore del torneo di San Paolo con la vittoria su Luca Vanni – qui il ritratto di Cuevas) 

cuevas


Coric? Presto in top-ten

“Borna è un potenziale top-10, ne sono ancora sicuro, senza ombra di dubbio. Questa settimana ha raggiunto il suo best ranking, al n.85 del mondo. Basta essere pazienti, e sono convinto che lo vedremo presto in top-ten”. (Goran Ivanisevic su Borna Coric – qui l’intervista completa)

Olimpiadi su cemento? Che sorpresa!
“Sono sorpreso che in un paese come il Brasile, dove giocatori si trovano meglio sulla terra battuta, i Giochi si disputino su campi duri” (Rafa Nadal – qui l’intervista completa)

nadal-entrevista-644x362_0



Serena? Può diventare la più forte di sempre
“E’ sulla buona strada per battere tutti i record del circuito femminile e diventare la tennista più grande di tutti i tempi. Il modo in cui ha giocato agli Australian Open è stato fantastico da vedere, ha vinto sia sul piano fisico che su quello mentale e finchè riuscirà a giocare senza infortuni potrà vincere ancora tanto. Credo che possa battere il record di vittorie di Slam di  Steffi Graf ed anche di Margaret Court . Quando Serena gioca è di ispirazione, è bello vederla giocare questo tennis splendido”. (Monica Seles su Serena Williams) 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy