Coach Mary Corcetti torna nel modenese con due nuovi mental clinic

Coach Mary Corcetti torna nel modenese con due nuovi mental clinic

[REDAZIONALE] Tornano i mental training clinic di Coach Mary, che stavolta ha visitato alcuni Circoli tennis in provincia di Modena. Tanto successo nei suoi due incontri, dove molti agonisti hanno partecipato attivamente all’appuntamento

Quello mentale è certamente uno degli aspetti fondamentali nel gioco del tennis. E la figura del mental trainer è una di quelle che non può di certo mancare nello staff di un giocatore agonista, fin dai più bassi livelli. Abbiamo imparato a conoscere Coach Mary negli scorsi clinic che ha tenuto, ultimo quello in Emilia Romagna dello scorso 26 settembre. Esattamente due mesi dopo l’ultimo appuntamento è tornata in terra emiliana per un nuovo incontro con atleti e maestri..

marchesa2

Diversi i Circoli Tennis visitati, prima il Tennis Club La Marchesa di Mirandola (MO), dove coach Mary è stata impegnata in un mental training clinic con gli agonisti, insieme ai maestri Massimo Coloretti e Stefano Venturoli. Anche due giocatori di wheelchair tennis hanno preso parte a questo appuntamento, a testimonianza della grande partecipazione all’evento. È venuto poi il turno del Tennis Club Sanfelice di Sanfelice sul Panaro (MO), in cui si è svolto il primo mental training clinic con i maestri Umberto dell’Aquila e Raffaella Salvi.

s.felice2

Particolare attenzione è stata posta all’atteggiamento che devono avere i genitori che seguono il proprio figlio mentre gioca, eventualmente dando loro una serie di regole da seguire. Aspetto certamente non da sottovalutare nel percorso di crescita sotto il punto di vista mentale. I primi risultati non si sono fatti certo attendere visto che Coach Mary da qualche settimana già ha iniziato a seguire i suoi primi giocatori agonisti junior, di categorie Under 12 e Under 14, ottenendo subito dei risultati tangibili. Notevole, infatti, l’interesse suscitato sia da parte dei ragazzi, che nonostante la giovane età, mettono in pratica ciò che gli viene detto di fare per gestire al meglio l’ansia da competizione, sia da parte dei genitori, che a loro volta provano a gestire al meglio il loro comportamento fuori dal campo.

L’appuntamento con coach Mary torna dopo le feste, con nuovi clinic in campo!

marchesa-min

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy