Barazzutti: “Per vincere la Davis ci vuole spirito di squadra. Djokovic il nuovo Borg”

Barazzutti: “Per vincere la Davis ci vuole spirito di squadra. Djokovic il nuovo Borg”

Barazzutti intervistato a Miami da “Canchallena La Nacion” parla della Davis, di Fognini, che cerca sempre di superare i suoi limiti e di Djokovic che vede come il nuovo Borg.

Come da qualche anno a questa parte in questo periodo Capitan Barazzutti si trova a Miami per dare un’occhiata ai suoi giocatori di Davis e di Fed Cup.

Intervistato da “Canchallena La Nacion” ha analizzato le condizioni necessarie per vincere un titolo Davis, che l’Italia ha vinto solo una volta nel 1976.

“Spesso per vincere la Coppa Davis non è sufficiente avere grandi giocatori. E’ stato detto nel calcio che lo spogliatoio è fondamentale: ci vuole molto affiatamento fra i giocatori, sapere come aiutarsi” dice Barazzutti, il cui miglior risultato è arrivato con la semifinale di Davis Cup del 2014.

La chiave è lo spirito di squadra, altrimenti non sarebbe possibile spiegare come mai l’Argentina, con Del Potro e Nalbandian non ha finora vinto una Davis”. 

Infine ha parlato dei Top Players e del tennis moderno. Dice “Mi piace, anche se è cambiato da ciò che era ai miei tempi. Mi piacciono giocatori come Fognini, che tenta di superare i propri limiti senza paura. Secondo me Djokovic è il nuovo Borg. Il tennis senza Federer? Sicuramente meno bello”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy