Fabio Fognini: “Ieri match davvero perfetto. In passato ho sbagliato ma ho ammesso le mie colpe”

Fabio Fognini: “Ieri match davvero perfetto. In passato ho sbagliato ma ho ammesso le mie colpe”

Le parole di Fabio Fognini al termine della semifinale vinta nettamente ad Umago su Gastao Elias. Il ligure, aiutato molto dai match giocati in Coppa Davis che gli hanno fatto ritrovare brillantezza, si è detto molto contento del suo livello di gioco. Infine anche un accenno sul proprio carattere.

Fabio Fognini, come riporta la testata Ubitennis, è arrivato in conferenza stampa contento e non potrebbe essere altrimenti dopo la vittoria fantastica su Gastao Elias nella semifinale di Umago. Il ligure ha sciorinato un grande tennis e lo sa bene anche lui. “È stato un match davvero perfetto. Sono molto soddisfatto del mio tennis. Ha funzionato molto bene il servizio ma anche il resto. Sono riuscito a gestire molto bene i punti importanti (…). Ora resta ancora una partita e speriamo di realizzare il sogno di vincere”.

Martin, avversario da non sottovalutare– In finale il ligure affronterà la sorpresa del torneo Andrej Martin che dopo Klizan e Sousa ha battuto anche Carlos Berlocq mostrando un grandissimo timing sulla palla con il dritto. “È un avversario che corre tanto e gioca molto bene di dritto. Entrambi ovviamente vogliamo vincere ma magari ho dalla mia parte un po’ più di esperienza. Devo rimanere concentrato e pensare al mio obiettivo” ha dichiarato Fognini che alle 20 giocherà la seconda finale in terra croata.

tennis-fabio-fognini-coppa-davis-ilsecoloxix

Fiducia dalla Davis– Fabio non è riuscito a regalare domenica scorsa all’Italia il punto del due pari ma quelle partite gli sono servite per ritrovare confidenza e fiducia come ha ammesso davanti ai microfoni: “Dopo il matrimonio ho continuato ad allenarmi e le partite in Davis mi hanno dato forza mentale e fiducia anche se poi alla fine non è andata come speravo (…). Sono venuto qui ad Umago con tanta voglia di far bene anche se stanco.  Ora ciò che conta è portare a casa questa ultima partita”.

“Sempre me stesso”– Infine il tennista azzurro ha parlato del proprio carattere. “Ormai mi conoscete, sono sempre stato così nel bene e nel male.  Nel bene perchè penso sia positivo essere sempre se stessi, nel male perché in passato molte volte ho sbagliato ma poi ho ammesso le mie colpe. Mi sono sempre preso le mie responsabilità, sono andato avanti con quello che avevo credendo nelle persone che mi stanno intorno e che lottano con me ogni giorno”.

Fonte: Ubitennis

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy