Fabio Fognini: “Quest’anno sono cambiato molto in campo”

Fabio Fognini: “Quest’anno sono cambiato molto in campo”

Fabio Fognini ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardo la sua stagione, le esibizioni di fine anno, e i suoi programmi per il 2016. Inoltre, il ligure ha parlato del suo nuovo atteggiamento in campo, elogiando e ringraziando Flavia Pennetta, sua compagna, che ha un grande merito per questo.

Fabio Fognini ha rilasciato un’intervista al portale “Planeta Tenis”, concentrandosi soprattutto sul suo cambio di comportamento in campo, sulle esibizioni di fine stagione e dell’importanza della sua relazione con Flavia Pennetta. “Mi sto allenando intensamente a Barcellona, con grande motivazione e il desiderio di iniziare al meglio il 2016. Non ho fatto molte vacanze, per la verità, una decina di giorni. Ho disputato il Master di Londra con Simone poi mi sono preso un po’ di riposo in Italia”, dice il ligure, attualmente lontano dalle grandi esibizioni in India.

“E’ stata la prima volta che ci siamo qualificati alle Finals, quindi ho finito la stagione piuttosto tardi, e ho deciso di non giocare nessuna esibizione per concentrarmi sull’allenamento”, spiega il numero 1 del mondo. “Ognuno fa le sue scelte, sicuramente ci sono molti giocatori che non sono andati all’IPTL nonostante i soldi. Ci sono già Roger (Federer) e Rafa (Nadal) a promuovere la competizione, e per questo si parla tanto di essa. Mi hanno detto che è molto ben organizzato, tuttavia è un po’ troppo lungo, secondo me. Il prossimo anno comunque potrebbe presentarsi l’occasione“.

Fognini 2

Ma se Fabio ricorda qualcosa del suo 2015, è senza dubbio la rivalità contro Rafael Nadal. “Il match di New York me lo ricorderò per sempre. Quest’anno contro Rafa ho avuto modo di giocare bene e far fronte al suo tennis, e ogni incontro è andato ben al di là del vincere o perdere. Vorrei continuare a questo alto livello anche nel 2016″, ha confessato l’unico giocatore capace di battere l’iberico tre volte in un anno.

“Battere Nadal non è qualcosa che si ottiene ogni anno, richiede un grande sforzo fisico e mentale. Tutte le volte che ci sono riuscito, ho fatto molta fatica a rialzarmi il giorno seguente, in particolare a New York, dove ho giocato una grande partita nello stadio più grande al mondo. Qualcosa che non capita tutti i giorni“.

Fognini 4

Ma ciò che è cambiato di più è l’atteggiamento di Fognini, e per questo probabilmente ha un grande merito Flavia Pennetta: “Stiamo bene, siamo felici e speriamo di continuare così in questo aspetto della vita, necessario per poter giocare con più tranquillità. Con una ragazza come Flavia, che ha fatto il mio stesso lavoro fino ad ora, è tutto più facile, perché mi ha fatto vedere le cose in modo diverso“.

C’è stato un grande cambiamento nel suo comportamento in campo, ma nessuno ne parla. “Credo di essere cambiato tanto in campo, per Flavia, Josè (Perlas) e tutti quelli che lavorano per e con me. Avevo raggiunto un punto in cui non si voleva e poteva continuare, per questo ho fatto tutto il possibile per cambiare. C’erano troppe persone con un’immagine negativa di me“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy