I segreti dell’erba di Wimbledon

I segreti dell’erba di Wimbledon

Quant’è alta l’erba di Wimbledon? Come la tagliano? Perché la palla rimbalza molto? Com’è la superficie in basso? Lo scopriremo ora.

Neil Stubley è uno degli uomini più importanti a Wimbledon, ma in pochi lo conoscono, anche se lavora già da 22 anni all”‘All England Lawn Tennis & Croquet Club”. Scopriamo chi è quest’uomo invisibile.

Ebbene si, lui è il responsabile della superficie di gioco durante il torneo di Wimbledon. Dorme appena 6 ore al giorno durante i “Championships” per accertarsi che l’erba sia sempre in ottime condizioni. Da quando ha finito l’università, ha iniziato a dedicarsi all’erba di Wimbledon. Lui porta avanti una lotta continua per mantenere l’erba in vita, sana e ottimale per giocare a tennis nel torneo più emblematico del mondo.

In quest’industria è uno dei migliori impieghi che si possa avere. E’ un onore“, ha detto Stubley in un’intervista. “Durante il torneo mi sveglio solitamente alle 5, dopodiché guardo le previsioni del tempo e decido se scoprire i campi o meno. Infine, tagliamo l’erba e ripassiamo tutte le righe su ogni campo”, aggiunge.

neil

Una volta analizzato il tempo e dopo aver sistemato i campi, è ora del tocco finale:”Dopo di questo, spennelliamo l’erba per farla sembrare più lucida e ben tenuta e poi ricontrolliamo il tutto con molta cura. Se tutta va bene, la mia giornata finisce tra le 10 e le 11 della sera. Durante il torneo, l’erba ha un’altezza di otto millimetri mentre, durante il resto dell’anno, è alta tredici.

Il video sottostante è stato caricato su Twitter dall’account ufficiale di Wimbledon con la descrizione:”Wimbledon where… every last drop is taken care of”. (ossia, “Wimbledon è… dove ogni goccia è ben curata).

La palla ha un rimbalzo così alto perchè il terreno sotto l’erba lo permette. “E’ un terreno argilloso così, quando si secca, diventa molto duro e questo fa rimbalzare le palline. E’ una superficie molto dura. La chiave di tutto questo è il suolo che, grazie alla sua durezza, permette di giocare sull’erba”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy