IPTL: Nadal a capo degli “Indian Aces” sfiderà Federer a Delhi

IPTL: Nadal a capo degli “Indian Aces” sfiderà Federer a Delhi

“Il timore di un nuovo modo di concepire il tennis é scomparso quando i migliori tennisti a livello mondiale hanno preso parte all’IPTL”, dichiara Mahesh Bhupathi, la cui competizione includerà anche un match degno di nota come quello tra Federer e Nadal che si terrà nella capitale indiana.
L’International Premier Tennis League (IPTL) farà tappa a Delhi dal 10 al 12 di dicembre, con Nadal che farà da capitano a campioni uscenti, ossia gli “Indian Aces”.

“Il fatto è che i giocatori la amano, e hanno accolto calorosamente l’idea. Come ha detto Novak (Djokovic) nessuno si aspettava che i giocatori sarebbero diventati così competitivi tra di loro. Quindi avevamo un’atmosfera perfetta. Ne stanno parlando tutti (dell’IPTL) nel tour quest’anno e so che si stanno allenando più duramente. Non vogliono essere un peso per la loro squadra”, ha detto Bhupathi in una conferenza stampa col co-proprietari degli “Aces”.

Quello che è stato compagno di doppio di Bhupathi, Leander Paes, si unirà all’IPTL quest’anno e farà parte dei “Japan Warriors”, e a detta di Bhupathi, la sua presenza aggiungerà valore alla competizione.

Quest’anno ci saranno cinque squadre dopo aver incluso i “Japan Warriors”, che si uniranno agli “Aces”, agli “UAE Royals”, i “Philippine Mavericks” e i “Singapore Slammers”. L’evento inizierà in Giappone e si concluderà a Singapore.
australian-open-2015-outfit-nike-nadal
Come compagni, Nadal avrà i francesi Monfils e Santoro, la polacca Radwanska, il croato Ivan Dodig e due dei migliori doppisti indiani, la numero uno del mondo Sania Mirza e Rohan Bopanna.

Un “highlight” anticipato della stagione sarebbe un incontro tra i due grandi rivali, Nadal e Federer, quest’ultimo è stato il più importante giocatore degli “Aces” l’anno scorso, mentre farà parte dei “Royals” quest’anno. I fan indiani saranno una parte importante dell’incontro, quando gli “Aces” sfideranno i “Royals” a Delhi il 12 dicembre.

“Ci sono pochi giocatori che riescono a intrattenere il pubblico e questo è un format che si gioca molto velocemente. Quando viene a rete è uno dei giocatori più veloci di tutti e sarà divertente per i fan” ha detto Bhupathi.

L’anno scorso la polacca Radwanska, numero sette del mondo, e Paes hanno giocato la Championship Tennis League (CTL), e quest’anno saranno presenti all’IPTL.

Quando gli hanno chiesto se ci fosse un accordo con la CTL per avere questi giocatori, Bhupathi ha detto:” Li abbiamo incontrati, e hanno deciso di essere inseriti tra i giocatori partecipanti. Inoltre, non c’è più sovrapposizione tra le due competizioni come l’anno scorso”.
Bhupathi ha detto che non giocherà per i prossimi mesi, a causa del suo impegno con l’IPTL. “Per i prossimi 4-5 mesi mi concentrerò solo sull’IPTl”.
Quando gli hanno chiesto se giocherà nel tour il prossimo anno ha detto:”Le vostre predizioni valgono quanto le mie”.

Gulshan Jhurani, co-proprietario degli “Indian Aces”, ha detto che continueranno a vendere biglietti per vedere l’intera competizione, e che stanno contrattando con il governo di Delhi per ridurre le tasse sull’intrattenimento che aumentano il costo dei biglietti.

“Il 67% degli spettatori l’anno scorso veniva da fuori dell’area della capitale. Stiamo parlando con il governo dello stato e sembra che ci saranno cambiamenti, e il beneficio sarà per gli spettatori.
Jhurani ha detto anche che si faranno degli sforzi per mettere ancora più a loro agio i consumatori (ossia gli spettatori paganti).
“Il “merchandise” sarà maggiore, e i biglietti prenotati on-line saranno portati direttamente a casa quest’anno. Ci saranno più bagni e la pulizia sarà migliore. Abbiamo anche riservato molto spazio per il parcheggio lungo la strada dov’è locato l’IG Stadium”, ha detto Jhurani.

L’anno scorso, la Micromax era il maggiore sponsor del merchandise indiano, ma la compagnia ha deciso di non replicare la scelta fatta l’anno passato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy