Jeremy Chardy: “Voglio che il 2016 sia il mio anno migliore”

Jeremy Chardy: “Voglio che il 2016 sia il mio anno migliore”

Il numero 31 delle classifiche Atp si aspetta molto dal 2016, l’ obiettivo dichiarato è quello di centrare la top 20 e di vincere il secondo torneo in carriera.

Commenta per primo!

Scalda i motori per la nuova stagione che incombe, Jeremy Chardy, 29 anni compiuti, e ormai da un decennio professionista di ottimo livello nel circuito Atp. Il francese, apparso carico e determinato come non mai, traccia un bilancio del 2015 e alza l’ asticella in vista del nuovo anno.

Numero 31 del ranking, il francese, nativo di Pau, ha disputato una stagione, dove non ha fallito i grandi appuntamenti, che lo hanno visto raggiungere la seconda settimana del Roland Garros (sconfitto da Murray ), e allo US Open (sconfitto da Cilic ), e centrare la sua prima semifinale in un Master 1000 (Montreal), sono invece mancati degli acuti nei cosiddetti tornei minori, che avrebbero potuto regalare a Jeremy, una classifica migliore.

L’ auspicio di Chardy, è che la prossima sia la miglior stagione della sua carriera, e il sogno, è quello di entrare nella top 20; per ottenere questo risultato, il ventinovenne transalpino, ha iniziato una preparazione intensiva, già nella prima metà di dicembre, l’ obiettivo è quello di puntare forte sui primi mesi del nuovo anno, dove vanno in scena una serie di tornei in cui Jeremy difende pochi punti rispetto al 2015, e l’ occasione potrebbe essere irripetibile.

CHARDY_PARIGIBERCY

Massima attenzione è stata prestata all’ aspetto puramente fisico: dopo una prima parte di preparazione, svolta all’ accademia di Patrick Mouratoglou, quest’ anno il francese, sarà seguito passo passo dallo stesso fisioterapista che lo cura da 12 anni, e che quest’ anno lo accompagnerà anche nel circuito.

“Vorrei fare bene anche negli Atp 250, mi piacerebbe vincere un torneo, visto che in carriera ne ho vinto solo uno (Stoccarda 2009), inoltre ho l’ obiettivo di migliorare il mio best ranking, che è la venticinquesima posizione raggiunta nel 2013. So di aver giocato bene nell’ ultimo anno ma vorrei migliorarmi ancora, a volte piccoli dettagli possono fare la differenza, e poi ci sono gli Slam dove vorrei confermare i risultati dell’ anno scorso, sarà difficile ma ci proverò”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy