John McEnroe: “Attento Nick, non sprecare il tuo talento”

John McEnroe: “Attento Nick, non sprecare il tuo talento”

Il solito John McEnroe, sempre protagonista indiscusso anche fuori dal campo da tennis, torna a parlare dell’affare “Kyrgios”, in tono quantomai paterno. Lo statunitense, conosciuto per il suo carattere irriverente e per i suoi sketch esilaranti, ha ammonito il giovano australiano dicendogli che così finirà per sprecare l’enorme talento che ha.

Rogers Cup Montreal - Day 3

“Questa estate ha subìto forti pressioni di carattere mediatico che, per un ragazzo di appena 20 anni, potrebbero diventare deleterie. Ho fatto anche io molte cose stupide, cose inappropriate, ma l’aspetto positivo è che ho sempre avuto modelli da seguire come disciplina in campo. Anche Jimmy Connors (che dallo Us Open sarà il nuovo coach della Bouchard) ha fatto alcune cose folli, troppe, ma era un combattente ed un agonista senza rivali che, con la sua caparbietà, mi ha aiutato a dare sempre di più”, afferma McEnroe.

“Penso che sarebbe molto bello che i bambini prendano esempio da ragazzi come Nadal, giocatori sempre molto sportivi, educati e professionali. Questi ragazzi sono così ermetici caratterialmente e centrati, che, al minimo calo sono pronti ad assalirti”, continua.

McEnroe torna poi a parlare di Serena Williams. Lo statunitense, che insieme al fratello Patrick collaborerà con la squadra di ESPN degli Us Open, afferma che Serena Williams sarà indiscutibilmente la più grande favorita del torneo, soprattutto considerando che è ormai ad un passo dal suo obiettivo stagionale.

Per me lei è la più grande giocatrice che abbia mai giocato su un campo da tennis. Adesso poi, sta molto meglio che in passato, grazie ad allenamenti più mirati e ad una maggior attenzione al tennis. Anche quando è sotto pressione, o non sta giocando bene, riesce sempre a tirare fuori dal cilindro l’arma vincente; è incredibile come sappia cambiare marcia appena ne sente il bisogno. Atleticamente, in termini di forza ed elasticità, possono competere con lei solamente Venus e Steffi Graf.”

Tennis - Serena Williams File Photo

“Così lei ha un grosso vantaggio in questo senso. Poi mentalmente lei è sempre stata eccezionale. Ora non ha nessuna rivale; la Henin si è ritirata. La Clijsters idem. Venus è stata debilitato ormai da una malattia autoimmune. L’Azarenka è stata fuori molto tempo per infortuni. Jennifer Capriati ha avuto un intervento chirurgico alla spalla, e forse rientrerà, ma con poche chances. Alcune di queste grandi, grandi giocatrici non sono più in giro, e lei sembra in un momento di assoluto dominio, in cui decide solo lei se vincere o meno”, aggiunge John.

McEnroe ha anche detto che Andy Murray ha buonissime chance di comportarsi bene allo Us Open, nonostante abbia l’ardua impresa, almeno sulla carta, di dover battere sia Djokovic che Federer per conquistare il titolo.

“E’ in una buona condizione mentale; ha avuto modo di battere Djokovic a Montreal ed è stato l’unico veramente in grado di mettere in difficoltà Federer a Cincinnati, anche meglio dello stesso serbo. Gli Slam si sa però che sono tutta un’altra cosa. Aumenta la posta in palio, ed aumenta anche la concentrazione dei giocatori. Difficile pensare che Novak possa fallire, 3 su 5, su una superficie a lui molto congeniale.Andy ha lavorato duramente nel corso degli ultimi 18 mesi, da quando ha avuto l’intervento chirurgico alla schiena, ed ora vuole raccogliere i frutti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy