John McEnroe: “Serena Williams chiede privacy, poi posa per Vanity Fair”

John McEnroe: “Serena Williams chiede privacy, poi posa per Vanity Fair”

Continua il polemico botta e risposta fra i due ex n. 1 del mondo. Pochi giorni fa aveva dichiarato: “Se Serena giocasse nell’Atp, sarebbe n. 700”.

John McEnroe si è pentito di aver detto una frase che avrebbe fatto molto discutere, scatenando un polverone. Dieci giorni fa, infatti, l’ex n. 1 del mondo aveva detto che se Serena Williams giocasse fra gli uomini sarebbe n. 700 del mondo, alimentando la lunga (e talvolta inutile) questione della ‘battle of sex’ fra uomo e donna. Serena gli aveva risposto così: “Caro John, io ti adoro e ti rispetto, ma per favore tienimi fuori dalle tue opinioni che non hanno alcun riscontro oggettivo. Non ho mai giocato contro qualcuno con quella classifica né avrei tempo. Rispetta me e la mia privacy, soprattutto ora che sto aspettando un figlio. Buona giornata”. La 23 volte campionessa Slam ha avuto l’appoggio di molti colleghi e colleghe, fra cui la connazionale Chris Evert, che ha osservato l’assurdità di paragonare il tennis Atp e Wta: “È la stessa differenza fra le mele e le arance”.

Parlando della sua dichiarazione, McEnroe ha ammesso: “Avrei fatto meglio a non dirla”, poi però ha scagliato un’altra frecciatina nei confronti della tennista statunitense, che pochi giorni fa ha posato nuda con il pancione per la copertina di Vanity Fair, come aveva fatto nel lontano 1991 l’attrice Demi Moore, incinta di sette mesi. “Lei mi chiede di rispettare la sua privacy – ha detto McEnroe a Espn – e poi la vedo nuda come Demi Moore sulla copertina di Vanity Fair”, quasi accusandola di voler mettersi in mostra sfruttando la sua maternità. Senza dubbio un altro parere fuori luogo per il campione americano: Serena gli risponderà anche stavolta?

1498645590_serena_williams_pancione_1

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giulio Lalli - 5 mesi fa

    Grande John! Non mi é mai piaciuta Serena e Mc non ha detto nulla di sbagliato, severo ma giusto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Rick Marcucci - 5 mesi fa

    Il tennis maschile genere il 70-80% del fatturato di tutto il tennis ma le donne prendono gli stessi soldi degli uomini.Ai tornei maschili con Roger Rafael e Novak vanno il 70-80% degli appassionati a livello globale cosa che non succede se giocano Serena Muguruza Halep Kvitova Kerber e tutta quella masnada di ex sovietche e affini.Mac ha ragione.Il tennis della Wta e’ sopravvalutato e overpaid in cambio di produzione di fatturato irrisoria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Enrico Carrossino - 5 mesi fa

    Ma cosa avrebbe detto di male mc?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Andrea Centoni - 5 mesi fa

    Caro John… ma finirla coi discorsi inutili?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Francesca Sarzetto - 5 mesi fa

    E allora? Se posa per vanity fair decide lei dove, come e quando (e quanto farsi pagare…), essere paparazzati a sorpresa dev’essere decisamente fastidioso, anche lei ha diritto alla privacy

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Paola Anaclerio - 5 mesi fa

    Non è che, solo per il fatto che sei stato un grande atleta, puoi sparare caxate a destra e a manca! Datti una calmata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy