La costruzione di una mentalità vincente

La costruzione di una mentalità vincente

Cos’è la mentalità vincente? C’è un modo per costruirla? In questo breve articolo vogliamo suggerire alcuni consigli rivolti ai giocatori di tennis delle più disparate categorie, al fine di migliorarne le prestazioni dal punto di vista tecnico, atletico e psicologico.

Molte persone sono convinte di conoscere il segreto per avere una mentalità vincente. Alcuni la confondono con la mascolinità, altri la attribuiscono ad un’elevata autostima. C’è chi la reputa una dote innata e non allenabile, mentre alcuni la associano alla fame di successo, spesso caratteristica peculiare dei giocatori proveniente da contesti sociali disagiati. Nessuna di queste definizioni, in realtà, si avvicina all’essenza della mentalità vincente. In questo breve articolo vogliamo suggerire alcuni consigli rivolti a giocatori di tennis delle più disparate categorie, al fine di migliorarne le prestazioni dal punto di vista tecnico, atletico e agonistico.

1- Non caricarti di aspettative, pensa ad eprimere il meglio di te stesso

Ogni giocatore vuole vincere tutte le partite, ma un pensiero del genere deve essere accantonato. E’ necessario concentrarsi solo sul gioco. Nessuno sa come si svilupperà l’incontro, ma l’unica cosa che puoi fare è mantenere un costante livello di concentrazione. Solo alla fine di ogni punto verificherai se il tuo massimo sforzo sarà risultato sufficiente per aggiudicarti il punto.

2- Sii paziente ed impara ad accettare i momenti negativi

timi

Una delle peculiarità del gioco del tennis è che nel corso di una partita ogni giocatore commette degli errori. Per questa ragione molte partite non dipendono da quanti punti fai, ma dalla maggiore o minore quantità di errori che commetterai. Ogni partita ti riserverà dei momenti di frustrazione, ed è necessario che tu li superi evitando di rimuginarci sopra. Gli errori fanno parte del gioco, chi li sa metabolizzare meglio spesso vince.

3- Non lasciare che sia il punteggio a determinare il tuo stato emotivo

L’inesperienza spesso porta un giocatore ad esaltarsi esageratamente quando gioca bene e ad intristirsi quando il livello di gioco comincia a scendere. Non devi lasciare che il tuo stato d’animo determini il tuo modo di giocare, altrimenti alternerai momenti di iperbolica autostima ad altri in cui vorresti sparire dal campo, perdendo il controllo della partita.

4- Gestisci lo stress e convivi con le tue paure

ana

Molti giocatori sono talmente soggiogati dalle proprie paure da evocarle ancor prima che si manifestino. Durante il match cominciano a cercare delle scuse, ancor prima che l’esito dell’incontro sia deciso. Nella maggior parte dei casi sono le ragazze ad essere più soggette a questo tipo di atteggiamento. E’ necessario avere il coraggio di accettare le proprie paure, imparando a gestirle. Questo è lo spartiacque tra la vittoria e la sconfitta.

5- Pensa esclusivamente al gioco

stanislas-wawrinka_1gk5v5cxl0k1b1iht80s0w1nhq

Qualunque sia il tuo livello tecnico, il tuo unico pensiero deve essere rivolto al modo in cui vuoi giocare. Cerca di decifrare le mosse del tuo avversario e pianifica le tue contromosse, in tal modo manterrai un alto livello di concentrazione per tutta la durata del match, riducendo sensibilmente il numero di errori.

Fonte- TennisWorld U.S.A

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy