La off-season nel tennis

La off-season nel tennis

La off-season per i tennisti è uno dei pochi momenti in cui è possibile riposarsi e allenarsi, per migliorare il proprio fisico e il proprio gioco. Ma cosa fanno i protagonisti del circuito nelle settimane che precedono il primo torneo di Gennaio?

La off-season nel tennis è il periodo di tempo che precede il primo torneo del mese di Gennaio. Si tratta di uno dei pochi momenti dell’anno in cui i tennisti possono allenarsi per migliorare il proprio gioco, e dura di solito tra le quattro e le sei settimane di duro lavoro e dedizione, sia in campo che in palestra.

Nel tennis contemporaneo ha grande importanza l’aspetto fisico che, con il passare degli anni, ha acquistato sempre più importanza sia nei tornei che nella off-season dei giocatori, che gli dedicano sempre più tempo. E, infatti, sono sempre di più oggi i tennisti che sono anche perfetti atleti, e per i primi del mondo è fondamentale che il fisico funzioni al meglio.

Ciò che si fa principalmente in questo periodo di riposo è fare un grande richiamo fisico. Un carico che permette al giocatore di giocare la prima parte della stagione in buone condizioni. Ignasi de la Rosa, preparatore atletico di Garbine Muguruza, ha spiegato come si svolge la off-season della sua pupilla: “Con Garbine ci alleniamo sotto l’aspetto dalle 12 alle 17 ore a settimana. Lavoriamo con due sessioni al giorno per tutta la settimana, incluso spesso il Sabato, sia di mattina che di pomeriggio. Se dobbiamo recuperare qualche sessione, ci alleniamo anche la Domenica, e nel corso della giornata Garbine si sottopone ai trattamenti del fisioterapista, per recuperare le energie. Gli sport ad alto livello non conoscono vacanze, e noi ci alleniamo sempre tenendo in mente i nostri obiettivi e i nostri limiti”.

Garbine Muguruza off-season

Preparo Garbine per ogni situazione che può vivere durante la stagione. Un match può avere un certo numero di game, e un torneo uno di partite. Dobbiamo prepararla per le eventualità più difficili, con le caratteristiche specifiche del tennis. Gli spostamenti, i colpi, le accelerazioni, i tempi di recupero, e tanto altro ancora”, conclude De la Rosa.

Ma i tennisti non allenano il proprio fisico solo in palestra, ma anche, e soprattutto, in campo. Il gioco infatti non è solo formato dai colpi, come dritto, rovescio e servizio, ma anche da accelerazioni, decelerazioni, sprint, cambi di direzione o di ritmo. Perciò, le ore in campo non servono solo a migliorare la propria tecnica, ma anche l’aspetto della resistenza e in generale l’aspetto atletico.

La off-season, in conclusione, è un periodo in cui i protagonisti del circuito possono concedersi ben poco riposo: sono infatti settimane di grande dedizione, in cui bisogna mantenere le motivazioni e gli altissimi standard che i circuiti ATP e WTA richiedono ogni anno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy