Luthi: “Federer ha ancora tre anni buoni davanti”

Luthi: “Federer ha ancora tre anni buoni davanti”

L’allenatore di Roger Federer e capitano della squadra Svizzera di Davis Severin Luthi ha tranquillizzato tutti i tifosi della leggenda di Basilea: Roger ha davanti a se almeno altri tre anni.

Federer può ancora dire la sua sul circuito. Questo è quello che ha detto Severin Luthi a “SportInformation”, un media del suo paese. Molti dicevano che Federer si sarebbe ritirato dopo i giochi olimpici di Rio 2016, ma il suo allenatore ci dice che continuerà a giocare ancora per diversi anni nel circuito e che mai ha pensato che Federer si sarebbe potuto ritirare nella prossima stagione.

La certezza su questo fatto è data dalla fonte, ossia un uomo che conosce alla perfezione il genio svizzero. Non è nessun altro se non Severin Luthi, che ha passato più di otto anni al fianco del tennista di Basilea. Roger ha ancora tre anni buoni davanti, afferma l’allenatore, il quale ammette che non ha mai temuto per il ritiro di Federer dopo i giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016.

pezzo federer 3

Una delle poche cose che mancano a Federer nella sua carriera, è l’oro olimpo in singolare. Dopo aver fallito il tentativo a Londra 2012, Roger ci riproverà a Rio, che ricordiamo si giocherà su campi in cemento, qualcosa che lo aiuta a priori, visto che ci si aspettava di giocare sulla terra battuta.

pezzo federer 4

Se si compie quello che ha detto Luthi, Federer sarà competitivo fino all’età di 37 anni. Lo svizzero potrebbe quindi diventare il più vecchio a vincere uno Slam, record che spetta a Ken Rosewall, che vinse l’Australian Open 1972 a 32 anni e 7 mesi. Se Roger vincesse quest’edizione dello U.S. Open, sarebbe il terzo della lista, dopo lo stesso Rosewall e Andres Gimeno, che vinse il Roland Garros 1972 a 34 anni e 10 mesi, e supererebbe Andre Agassi, che vinse l’Australian Open 2003 a 32 anni e 9 mesi.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy