Mahesh Bhupathi, la prima volta da allenatore

Mahesh Bhupathi, la prima volta da allenatore

Il campione di doppio indiano è stato nominato capitano della sua nazione in Coppa Davis e sostituirà Anand Amritraj dopo lo spareggio con la Nuova Zelanda

INDIA IN COPPA DAVIS – La nazionale di tennis indiana, da un po’ di tempo a questa parte, non vive un grande periodo per quanto riguarda la Coppa Davis, infatti, rispetto agli anni ’80 ed in parte gli anni ’90, non riesce più a tornare su palcoscenici importanti come il World Group dove, negli ultimi 17 anni, conta solo due partceipazioni peraltro con due sconfitte al primo turno.
Per cercare di invertire la rotta, la All India Tennis Association(AITA), ha deciso di assegnare il ruolo di capitano a Mahesh Bhupathi, ex numero uno al mondo in doppio e vincitore di ben quattro tornei dello Slam, il quale, dal 6 febbraio, sostituirà Anand Amritraj, attuale capitano, che ricoprirà il suo ruolo per l’ultima volta nello spareggio contro la Nuova Zelanda e che sembra non abbia preso benissimo questo “esonero”.

LA STORIA DI BHUPATHI – Mahesh nasce in India nel 1974 e, poco dopo aver iniziato la sua carriera da tennista, diventa subito un idolo nel suo paese poiché, a soli 23 anni, diventa il primo tennista indiano a vincere un titolo dello slam, grazie alla vittoria del Roland Garros in doppio misto con Rika Hiraki. Con il passare del tempo, Bhupathi continua a vincere e non intende fermarsi: nel suo palmarès infatti può vantare 4 vittorie Slam in doppio e ben 8 in doppio misto, dove è riuscito a completare il Career Grand Slam, ovvero ad aver vinto tutte e quattro le prove dello Slam. L’indiano non ha mai ufficializzato la fine della sua carriera, però, da circa tre anni, ha smesso di giocare regolarmente come un tennista professionista, disputando solamente pochi tornei all’anno; in compenso è il fondatore ed il direttore dell’IPTL, un torneo di esibizione che si svolge a fine anno, il quale, ultimamente, sta perdendo l’interesse acquisito nelle prime stagioni

IL RAPPORTO CON PAES – Il campione di Chennai, infine, diventando capitano della nazionale indiana, si troverà di fronte Leander Paes, suo storico compagno di doppio con il quale ha vinto moltissimo, che però, recentemente, è stato protagonista di qualche diverbio acceso proprio con Bhupathi. In giro ci sono alcune voci, le quali affermano che l’ultima partita di Paes sarà lo spareggio contro la Nuova Zelanda, ma se così non fosse, sarà interessante scoprire se i due riusciranno a mettere da parte i loro battibecchi per fare spazio al bene della squadra e per riportare l’India in alto, magari tornando a vincere una partita nel World Group dato che l’ultima vittoria risale al 1996.

Antonio Sepe

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy