Muguruza: ricominci da tre?

Muguruza: ricominci da tre?

Esaminiamo insieme il momento tennistico della numero tre delle classifiche mondiali Garbine Muguruza. È di pochissimi minuti fa la notizia secondo cui la spagnola ha rotto i rapporti anche con la Martinez.

di Giuseppina Marrazzo, @MarraLucy84

Lo scontro con l’americana Sloane Stephens, negli ottavi di finale del Miami Open, è stato letale per la tennista spagnola. La partita in questione sarebbe dovuta essere un banco di prova per Garbine, chiamata a difendere in questo 2018, i tanti punti portati a casa lo scorso anno, ma i risultati dell’incontro sono stati per lei, tutt’altro che edificanti. Al di là del risultato finale, che comunque ci sarebbe potuto stare data la levatura dell’avversaria, la cosa che preoccupa di più è che durante la partita con Sloane, la Muguruza, sia apparsa molto impacciata nei movimenti, in evidente ritardo di preparazione e anche abbastanza nervosa.

Mi sembra dunque palese, che il suo attuale momento di forma, sia ben lontano da quello mostrato a tratti durante la scorsa stagione tennistica. Al termine dell’incontro, durante la conferenza stampa, Garbine stessa ha affermato “Non credo che lei abbia mostrato un tennis eccezionale. Questa sconfitta è più frutto di un mio demerito, ho fatto tanti errori, ho sbagliato palle che potevano essere giocare meglio. È strano, perché non mi sentivo a disagio, però il risultato finale è stato questo. Nel complesso lei è stata capace di approfittare di tutti i momenti chiave“. Non a caso è di pochi minuti fa la notizia secondo cui, al termine di Miami la spagnola ha deciso di cambiare qualcosa all’interno del suo team, fuori Conchita Martinez.

Il 2017 è stato un anno decisamente importante per la spagnola, con la vittoria a Wimbledon, ma anche e soprattutto con la scalata nelle classifiche mondiali, fino alla prima posizione. Al momento è la numero tre del circuito, ma avendo lei da difendere i punti delle vittorie di Wimbledon e di Cincinnati, nonché delle semifinali di Roma e Tokyo, citando Troisi, direi che è decisamente l’ ora per Garbine di ricominciare da tre.

Garbine-Muguruza

Basta conoscere almeno un po’ la tennista nata a Guatire, per affermare senza ombra di dubbio, che la continuità nei risultati, non è mai stata una delle sue doti fondamentali. L’aver vinto in carriera “solo” cinque titoli, per una tennista capace di portarsi a casa già due  titoli dello Slam, è a nostro modesto avviso, l’evidente dimostrazione che spesso e volentieri le manchi il guizzo vincente tipico dei numeri uno. La tennista spagnola decisamente non conosce mezze misure, per lei è tutto bianco o nero, zero sfumature, è capace infatti di alternare uscite al primo turno esprimendo un tennis banale e sottotono, a splendide vittorie negli Slam, mostrando un tennis praticamente ingiocabile.

È proprio in virtù di queste convinzioni che ci sentiamo di dissentire con quanti in questi giorni la descrivono come una meteora destinata a scendere velocemente in classifica. Attenzione a sottovalutarla, è evidente che le imprese che nei prossimi mesi è chiamata a difendere, siano tutt’altro che semplici,  è poi evidente che le manchi continuità e giusto controllo dei propri mezzi, ma è altrettanto vero che “quando vuole”  e le Williams ne sanno qualcosa, sa mostrare un tennis letale, capace letteralmente di travolgere chiunque si trovi a tiro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy