La parata di stelle nella Grande Mela, Nadal: “Mi godo la vita al massimo, fortunato ad esser paragonato a leggende del passato”

La parata di stelle nella Grande Mela, Nadal: “Mi godo la vita al massimo, fortunato ad esser paragonato a leggende del passato”

Siete a New York, dove tra pochi giorni comincerà l’ultimo Grande Slam della stagione. All’improvviso vi accorgete di essere circondati dai più grandi tennisti esistenti e riconoscete Roger Federer, Rafa Nadal, Serena Williams e Maria Sharapova. Ma anche Grigor Dimitrov, Nick Kyrgos, Eugenie Bouchard e Madison Keys. Illegale, penserete. E’ un sogno? Un illusione? Nulla di tutto questo. Ci ha pensato un importantissimo brand come la Nike a riunire tutte queste stelle nella “Grande Mela” trasformandola di colpo in Hollywood e la sua Walk of Fame.

Promuovere lo Us Open, ma anche divertire i fans presenti all’evento. Come? Riproponendo un “must” che non conosce età: André Agassi contro Pete Sampras, (clicca qui per il video) in un derby tutto a stelle e strisce. I giocatori, arrivati in elicottero, hanno utilizzato la strada come campo da gioco e hanno deliziato gli spettatori con i loro colpi migliori. Questo evento è servito a riavvicinare Maria Sharapova e Grigor Dimitrov, che si erano lasciati non più tardi di un mese fa.

Intervistato da “Nike Court“, Rafa Nadal ha toccato diversi temi. Ha dichiarato di “godersi la vita al massimo, ma senza fretta” e si è definito “molto fortunato” per tutto quello che ha vissuto nella sua carriera da giocatore nel circuito ATP, oltre che onorato di “essere paragonato a leggende del passato come Bjorn Borg e Pete Sampras. Ecco, inoltre, quanto dichiarato dal tennista maiorchino come riportato dal sito “Europapress“: “Il mio stile di fuori o all’interno del campo? Penso di essere più rilassato fuori dal campo che dentro – dichiara -. In campo gioco sempre con grande entusiasmo. Fuori dal campo tento di fare le cose al 100% delle mie possibilità, ma in maniera molto più rilassata“.

Ha parlato, inoltre, della sua carriera: “Ho apprezzato molte cose che mai avrei pensato di aver la possibilità di poter sperimentare; il mondo del tennis è stato davvero sorprendente per me. Vedere gradini pieni di persone negli stadi è un qualcosa di speciale. Ritiro? Vado di giorno in giorno e di partita in partita. Quando batti un record è sempre un qualcosa di speciale, ma allo stesso tempo dici ‘Beh, non posso stare a pensare a quello che è successo – confessa -. Devo andare avanti’… Confronto con le leggende? E ‘un grande onore quando ti paragonano alle grandi leggende del passato. Ho grande rispetto per tutti i giocatori storici del nostro sport e per me è un piacere poter affrontare faccia a faccia chi ho sempre visto in tv“.

Parla poi della convinzione e della fiducia: “In generale, i migliori giocatori entrano sempre in campo convinti che vinceranno, che giocheranno bene e che questo sia il loro giorno. La fiducia in se stessi – commenta Rafa – è importante. Credere che le cose andranno bene aiuta ad avere successo. Come si evolverà il tennis? Sarà emozionante vedere come diventerà il tennis. Sembra che il gioco sarà sempre più rapido, e quello lo rende interessante. Ma contemporaneamente credo anche che il pubblico vuole vedere scambi di colpi, coi giocatori che con grande entusiasmo risponderanno colpo su colpo per creare partite avvincenti”, conclude.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy