Novak Djokovic, il Re Mida del Tennis all’assalto dei 100 milioni di dollari

Novak Djokovic, il Re Mida del Tennis all’assalto dei 100 milioni di dollari

Il serbo, dominatire assoluto del circuito, nei prossimi mesi, potrebbe essere il primo tennista a toccare i 100 milioni di dollari di montepremi .

Commenta per primo!

Re Nole come il mitico Re Mida.

Novak Djokovic non è soltanto saldamente al numero 1 del ranking , ma tutto sembra concorrere a far sì che divenga il primo Paperone del tennis.
Super Nole potrebbe sì agguantare Roger Federer nella speciale classifica degli Slam vinti entro pochi anni ma, verosimilmente, l’era dei “ big four” potrebbe vedere il belgradese quale dominatore assoluto nella classifica dei guadagni in tempi assai più brevi.

Un attento sguardo ai numeri consolida questa convinzione.
Novak al momento si attesta a 96.583.278 milioni di dollari vinti , ad una incollatura da Roger che ne vanta 97.855.881. Eppure Nole è ad una passo dal sorpasso , nonostante abbia cinque anni di circuito , 369 vittorie e 27 titoli in meno.

nole roma  6

Come è possibile questo?
Presto detto; il picco di Djokovic giunge nel momento giusto per diventare super ricco. Il serbo vince tanto più degli altri ; quindi, grazie a premi che sono oggi molto più lauti che nel recente passato, il suo prize money annuale è semplicemente stellare.
Un dato su tutti : nel solo 2015 Novak ha guadagnato oltre 21 milioni e mezzo di dollari; approssimativamente quanto gli altri tre big messi insieme e…. quanto Andy Roddick nel corso della sua intera carriera!

roger ao 8
Dunque, il muro dei 100 milioni sta  per essere infranto e, quasi certamente, sarà Djokovic ad infrangerlo.

Con Roger out per almeno un mese e senza avversari che provino seriamente ad ostacolarlo è più che probabile che Nole superi quella cifra in tempi brevissimi. Indian Wells, Miami, Monte Carlo, Madrid e Roma saranno i suoi prossimi terreni di conquista e di guadagno.
Il belgradese sembra in grado di vincere tutto e guadagnare tanto, a velocità impressionante.
E’ quindi assai probabile che , a fine Maggio, il numero 1 del mondo entri sul Philippe Chatrier con la mente rivolta all’unico “desiderata” che ancora manca al suo palmares, ma con il titolo di Re Mida già conquistato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy