Pat Cash: “La volée è fondamentale. Ecco come si fa”

Pat Cash: “La volée è fondamentale. Ecco come si fa”

Pat Cash a tutto tondo: critico per la collaborazione Becker-Djokovic e quelle provvisorie che vedono protagonisti McEnroe e Krajicek. In più qualche consiglio per una buona volée.

Pat Cash è rimasto uno dei pochi ex top player a non allenare, almeno per ora, nel circuito ATP. Confessa, però, di aver collaborato con qualche giocatore segretamente: “Alcune persone sono venute da me e sono dei big name. Se si può fare la differenza, è un bene. Ma non sacrificherò la mia carriera coi media, e poi mi diverte ancora il senior tour.

SCETTICO – Nelle scorse settimane Raonic e Wawrinka hanno iniziato la collabOrazione rispettivamente McEnroe e Krajicek, al momento al loro fianco per la sola stagione su erba. Questa breve scadenza in generale Cash non la condivide:Se la collaborazione è a breve termine non ha senso. Se i giocatori possono imparare qualcosa, è grandioso. E’ un bene se un giocatore vuole imparare ma se mi dai un giocatore e vuoi renderlo migliore sull’erba, questo sarebbe dovuto accadere sei mesi fa.”

Il gioco a rete sta tornando di moda. Bisognerebbe imparare a giocare la volée perchè c’è Rafael Nadal e altri 30 ragazzi spagnoli che sono pronti a passarti. Penso che Edberg e Roger Federer si siano focalizzati molto sulla necessità di migliorare la volèe, nonostante Roger fosse già un grande.”

BECKER E MCENROE – Infine si è mostrato perplesso sulla collaborazione tra Becker e Djokovic: “Mi gratto la testa quando ci penso, ma ovviamente funziona incredibilmente bene…”. Su John McEnroe: “E’ uno dei personaggi più complessi che abbia mai conosciuto, se non il più complesso. Può essere l’uomo più gentile al mondo e in un minuto può diventare un incubo. La cosa buona è che è onesto e dice ciò che pensa.”

MAESTRO – Pat Cash in un’intervista al canale Youtube dell’ATP ha anche svelato qualche trucco per giocare una buona volée. Ecco i consigli dell’ex tennista australiano: “La volée è un colpo di tocco, non c’è bisogno di avere una grande apertura, si tratta di appoggiarsi bene sulla palla e appunto avere un buon controllo di essa. Bisogna piegarsi sulle gambe e un’altra cosa molto importante è tornare in posizione dopo aver colpito.”

“Ma quando giocare la volée? Oggigiorno si giocano volée d’approccio in modo da concludere prima il punto. Un altro aspetto importante è il polso: attenzione a non piegarlo molto, potresti rompertelo!”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy