Rafael Nadal, un 2016 tra rivincita e la nuova racchetta

Rafael Nadal, un 2016 tra rivincita e la nuova racchetta

Il talento maiorchino cerca di rimettere insieme i pezzi di un 2015 disastroso, con la speranza di un ritorno alla vittoria in un torneo Slam, e con la nuova Aero Pure Play che dovrebbe mettergli a disposizione nuove armi per impensierire i suoi avversari

Ha da pochi giorni preso il via la nuova stagione tennistica, con il primo torneo Slam dell’anno che già si intravede non molto lontano dalle prime rassegne attualmente in corso, e se ogni anno è legato indissolubilmente a quello precedente per quanto riguarda paragoni e aspettative, il 2016 sarà per Rafael Nadal un banco di prova decisivo, con il maiorchino che deve ritrovare i risultati da top che gli sono mancati negli ultimi 12 mesi, con la carta d’identità che segna ormai trenta primavere.

Già nel torneo preseason dell’IPTL, come evidenziato dal portale iberico puntodebreak.com, lo spagnolo ha utilizzato un prototipo della sua nuova racchetta che dovrebbe essere molto vicino alla sua forma finale, riportando le parole dell’ex giocatore Fabrice Santoro che spiegano meglio le motivazioni di tale scelta ed i benefici che Nadal avrebbe intenzione di trarne:”Rafa mi ha detto che il cambio di racchetta era volto ad aggiungere qualcosa al topspin: gli ho chiesto se non ne avesse abbastanza già così, e lui mi ha risposto che vorrebbe ottenere un ulteriore incremento della gamma di effetti sulla sua destra, complice anche il cambio di corde”.

nadal-raqueta
Rafa Nadal con il prototipo della Babolat Aero Pure Play

 

 

Il nuovo budello sintetico belga, che andrebbe a rimpiazzare quello francese utilizzato in questi anni, dovrebbe dunque consentirgli di migliorare ulteriormente il suo gioco sulle superfici dure. A proposito di questa scelta è intervenuta un’altra icona del tennis francese, l’ex pro Sebastian Grosjean, sempre in occasione dei match disputati dallo spagnolo nell’IPTL:”Rafa ha indubbiamente perso qualcosa nel suo topspin cercando di migliorare su superfici dure, eppure con queste modifiche ed il gioco più tendente ai colpi piatti è andato a perdere quello che era il suo cavallo di battaglia. Con queste nuove corde potrà dare maggior peso al suo gioco aggressivo di rovescio, aprendo nuove possibilità per un nuovo trionfo in un Major”.

Come sempre, sarà il campo a dare il suo insindacabile responso, ma dal talento di un giocatore come Nadal, oltre alla sua fame di vittorie, c’è da aspettarsi una netta inversione di tendenza dalla stagione 2015, puntando lo sguardo verso nuovi successi e magari la riconquista del trono nella “sua” Parigi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy