Roger Federer: “Le aspettative per Monte Carlo sono basse, ma sono contento del recupero. Giocherò a Madrid e a Roma in base ai risultati che otterrò qui”

Roger Federer: “Le aspettative per Monte Carlo sono basse, ma sono contento del recupero. Giocherò a Madrid e a Roma in base ai risultati che otterrò qui”

Roger Federer farà finalmente il suo ritorno nelle competizioni la prossima settimana, nel torneo di Monte Carlo. In conferenza stampa, lo svizzero si è detto contento del recupero, e ha ammesso di non vedere l’ora di testare le proprie condizioni.

Roger Federer tornerà finalmente in campo la prossima settimana, con l’inizio del Monte Carlo-Rolex Master e della stagione sul rosso. Dopo il forfait dall’ATP di Miami, lo svizzero ha continuato la fase di recupero dall’infortunio al ginocchi di questo Gennaio, tenendo informati i fans, in trepidante attesa, attraverso Twitter.

Il 17 volte campione Slam, come sappiamo, si è operato al menisco pochi giorni dopo la semifinale persa agli Australian Open contro Novak Djokovic, restando dunque fuori dalle competizioni per più di due mesi. Nel principato di Monaco farà il suo esordio, dopo il bye, contro uno tra Bellucci e Garcia-Lopez. In conferenza stampa, Roger si è detto contento del proprio recupero, e ha espresso il  desiderio di testare le proprie condizioni: “Le aspettative sono davvero basse, ottima cosa dopo un’assenza così lunga. Voglio solo scendere in campo e vedere come va, anche se ovviamente, una volta li, cercherò di vincere“.

Sul recupero, Federer ha affermato: “Avevo paura che il virus per cui mi sono ritirato a Miami potesse protrarsi per parecchi giorni, fortunatamente non è stato così e sono venuto qui a Monte-Carlo con largo anticipo. Mi sono allenato bene e molto, soprattutto sul centrale. Sono davvero contento di come mi muovo e di come colpisco la palla. Ho giocato davvero molti set e non vedo l’ora di scendere in campo per dei match veri. Al momento non provo dolore al ginocchio, ma il vero banco di prova saranno appunto le partite. Spero di ritrovare la forma australiana. Penserò esclusivamente al mio primo incontro, se vinco poi penso al successivo. Sono molto contento di essere qui a Monte-Carlo“.

image

Infine, l’elvetico ha commentato la propria programmazione, in cui è presente anche il torneo di Roma: “Mi sono iscritto sia a Madrid che a Roma, ma al momento non posso dire con certezza se parteciperò ad entrambi i tornei oppure solo ad uno di essi. Molto dipende da cosa farò a Monte-Carlo“.

Nel principato, i principali avversari di Federer saranno sicuramente Novak Djokovic, incontrastato numero 1 del mondo che difende il titolo, ed Andy Murray, che torna per la prima volta dal 2013. Proprio con lo scozzese, tra l’altro. Roger ha vissuto nella cerimonia del torneo un divertente episodio: al momento di firmare di fianco al proprio posto in classifica, infatti, lo svizzero ha erroneamente scritto il proprio nome di fianco al secondo posto, che spetterebbe ad Andy; Murray allora, senza fare polemiche, ha firmato nella terza posizione.

 

Infine, troviamo Stan Wawrinka, campione del 2014, e Rafael Nadal che, nonostante il momento poco brillante della sua carriera, si è detto fiducioso: “Nel 2015 giocavo contro me stesso, ora lotto contro i miei rivali. Continuerò ad allenarmi finché mi divertirò, e attualmente non mi sento più ansioso in campo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy