Australian Open, day 11: Cilic-Edmund per la storia, Halep per continuare a sognare nello Slam

Australian Open, day 11: Cilic-Edmund per la storia, Halep per continuare a sognare nello Slam

A Melbourne vanno in scena le semifinale maschili e femminili degli Australian Open. Nel fronte maschile Kyle Edmund affronta Marin Cilic in una sfida totalmente innovativa, mentre nel lato femminile si sfideranno Mertens-Wozniacki ed Halep-Kerber.

di Lino Di Bonito

Gli Australian Open stanno ormai volgendo al termine, nella giornata di domani prenderà il via la prima semifinale maschile, che vedrà  sfidarsi Kyle Edmund e Marin Cilic, mentre in campo femminile verrà decretata la finale dell’edizione del 2018, infatti in semifinale la belga Mertens affronterà la danese Wozniacki, mentre nel big match di giornata la numero 1 al mondo Halep sfiderà la tedesca Kerber.

NEL MASCHILE – La prima semifinale degli Australian Open vede contrapporsi due storie totalmente opposte: la rivelazione contro l’esperienza, la prima volta di Edmund contro la quinta di Cilic. Due cammini diversi per i due tennisti, il croato, agevolato anche dalla classifica, ha affrontato avversari abbastanza abbordabili nei primi turni, perdendo solo un set contro Carreno Busta agli ottavi e successivamente due contro Nadal, nella sfida vinta per ritiro al quinto. Il britannico invece ha dovuto sudare più delle proverbiali 7 camicie, già nel primo turno si è reso protagonista dell’eliminazione della testa di serie numero 11, Kevin Anderson, in cinque parziali, mentre anche nei sedicesimi ha dovuto battagliare con il georgiano Basilashvili per 5 lunghi set, però l’eliminazione più prestigiosa è arrivata nei quarti, dove ha sconfitto il bulgaro Dimitrov al termine di quarto lunghe frazioni. Ora c’è una storica semifinale per lui ed anche la possibilità di centrare la prima finale in una Slam per un britannico, escluso Murray, a distanza di 21 dall’ultima volta, Greg Rusedski agli Us Open del 1997. Mentre per Marin Cilic c’è la chance di centrare la terza finale in altrettanti slam diversi, Us Open, Wimbledon e stavolta potrebbe essere la volta degli Australian Open. La sfida di domani sarà tutta da seguire e sarà sicuramente decisa a colpi di vincenti.

NEL FEMMINILE – Già domani sapremo i nomi delle finaliste femminile della 106esima edizione degli Australian Open, quattro i nomi in ballo e due le sfide interessanti. Aprono il programma Elise Mertens e Caroline Wozniacki, la belga sta vivendo un momento magico, con una striscia di ben 12 vittorie consecutive e non vuole di certo fermarsi di qui, dall’altra parte della rete trova un’avversaria sicuramente più esperta di lei e più abituata a questi palcoscenici, inoltre le due si sono già incontrare l’estate scorsa a Bastad, dove a spuntarla fu proprio la nativa di Odense in tre sets. La numero 2 al mondo è giunta qui non senza problemi, poiché già nel secondo turno ha dovuto rimontare una partita complicatissima contro la croata Jana Fett, dov’era sotto 5-1 nel parziale finale ed ha salvato anche 2 match point. Al contrario la tennista di Leuven non ha ancora perso un set in questo torneo ed ha dominato nel turno precedente un’avversaria così esperta come Elina Svitolina, rifilandole addirittura un 6-0 nella frazione finale. Sulla carta la danese appare favorita per la classifica e i risultati ottenuti in carriera, però la sua rivale si è dimostrata all’altezza delle aspettative, dunque non è sicuramente una partita scontata, anzi potrebbe riservare grosse sorprese. Chiude il programma in bellezza la sfida tra Halep e Kerber, da molti già considerata come una finale anticipata. Le due sono in perfetta parità negli scontri diretti, 4-4, con la rumena che però ha vinto 4 delle ultime 6 sfide su cemento, anche se l’ultimo precedente, Wta Finals Singapore 2016, se lo è aggiudicato la nativa di Brema in due sets. Due stimoli diversi separano le due tenniste da un unico obiettivo: conquistare il torneo degli Australian Open, la nativa di Costanza punta al suo primo Slam, sfumato già in diverse occasioni, mentre la teutonica punta a tornare ad alti livelli dopo un 2017 abbastanza deludente e sotto tono.

IL PROGRAMMA:

Rod Laver Arena:

Alle 11 locali (01:00 italiane)

Storm SANDERS (AUS) / Marc POLMANS (AUS) v Maria Jose MARTINEZ SANCHEZ (SPA) / Marcelo DEMOLINER (BRA)

Non prima delle 14 locali (04:00 italiane)

Elise MERTENS (BEL) v [2] Caroline WOZNIACKI (DEN)

Non prima delle 16 locali (06:00 italiane)

[1] Simona HALEP (ROU) v [21] Angelique KERBER (GER)

Non prima delle 19:30 locali (09:30 italiane)

[8] Marin CILIC(CRO) v Kyle EDMUND(GBR)

[11] Juan Sebastian CABAL (COL) / Robert FARAH (COL) v [6] Bob BRYAN (USA) / Mike BRYAN (USA)

Margaret Court Arena: 

Non prima delle 13:00 locali (03:00 italiane)

Ben MCLACHLAN (JPN) / Jan Lennard STRUFF (GER) v [7] Oliver MARACH (AUT) / Mate PAVIC (CRO)

[6] Andrea SESTINI HLAVACKOVA (CZE) / Edouard ROGER-VASSELIN v [3] Ekaterina MAKAROVA (RUS) / Bruno SOARES (BRA)

[8] Gabriela DABROWSKI (CAN) / Mate PAVIC [CRO] v Johanna LARSSON (SWE) / Matwe MIDDELKOOP (NED)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy