Australian Open, esordio positivo per gli azzurri

Australian Open, esordio positivo per gli azzurri

Anche quest’anno è iniziato finalmente il primo Slam dell’anno in Australia e sono stati ben cinque gli italiani che hanno disputato oggi il primo turno del torneo. I risultati sono stati tutto sommato positivi, con quattro vittorie da parte della compagine azzurra.

Anche quest’anno è iniziato finalmente il primo Slam dell’anno in Australia; sono stati ben cinque gli italiani che hanno disputato oggi il primo turno del torneo. I risultati sono stati tutto sommato positivi, con quattro vittorie da parte della compagine azzurra:

A. Seppi b. D. Istomin 5-7 6-3 2-6 6-1 6-4

S. Bolelli b. J. Monaco 6-3 3-6 6-3 6-1

S. Halep b. K. Knapp 6-3 6-2

S. Errani b. G. Min 6-1 6-0

R. Vinci vs B. Jovanovski 7-5 6-1

Per Sarita non ci sono stati problemi contro la ventenne Grace Min, statunitense che ha uno stile di gioco simile alla tennista bolognese. Il suo coach Pablo Lozano si è detto soddisfatto di Sara, non tanto per l’aspetto della tenuta fisica quanto di quella mentale, fondamentale per agguantare una vittoria con quel punteggio. Ricordiamo che Sara era al rientro da un lungo stop dettato dalla pertosse che la aveva colpita nell’off season.

TENNIS-AUS-OPEN

In un’intervista, la romagnola si definisce un po’ tesa a causa dell’importanza del torneo e analizza la sua vittoria schiacciante ai danni dell’americana. Nonostante il forte vento, racconta, è riuscita a comandare gli scambi senza strafare e a costringere la Min a giocare in difensiva. La prossima avversaria per Sara sarà Soler Espinosa, già battuta tre volte su tre dall’italiana.

L’unica italiana a non passare il turno è stata Karin Knapp, che si è dovuta arrendere allo strapotere in campo della rumena Simona Halep. E pensare che per l’altoatesina le cose si erano messe piuttosto bene visto che era partita brekkando subito le tue avversaria. La rumena, un po’ tesa all’inizio, è riuscita a scrollarsi di dosso la tensione e a vincere i successivi giochi fino alla conquista del set.

Anche nel secondo set la prima a trovare il break è l’italiana ma una sua eccessiva fallosità (40 errori non forzati a fine match) la hanno portata a perdere il match. Parla anche del proseguo della stagione che sarà in Belgio e a Dubai, prima di passare al cemento americano.

hal

Andreas Seppi vince in cinque set contro Denis Istomin, per la quinta volta negli ultimi sei scontri al meglio dei cinque set. Il primo set è abbastanza equilibrato e solo un break nel dodicesimo game permette all’uzbeko di portare a casa il primo set. Alla distanza fa la differenza la solidità di Seppi che avanza così al secondo turno dello Slam australiano dove se la vedrà con Jeremy Chardy.

Nel post-partita Seppi analizza la partita dicendo di come i primi due set siano stati equilibrati e di come subito dopo abbia accusato un calo da cui è stato senz’altro bravo a risalire. L’altoatesino ha trovato difficoltà nel leggere il servizio, ma è riuscito comunque a guadagnarsi diverse palle break (ben 18).

Bolelli nel suo ottimo momento di forma riesce a sconfiggere l’argentino Juan Monaco in quattro set. L’ex top 10 non può nulla contro il bolognese che se la vedrà nel secondo turno contro Roger Federer. Queste le dichiarazioni di Simone dopo la vittoria: “Sapevo che era un incontro difficile, Monaco non è più tra i top ten come qualche anno fa, ma è un avversario esperto che sa gestire i momenti complicati. A questi livelli per vincere devi importi, non puoi lasciar giocare chi ti sta di fronte”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy