Australian Open, primo turno: Federer ok, Murray eroico ma non basta.

Australian Open, primo turno: Federer ok, Murray eroico ma non basta.

Si chiude la prima giornata maschile degli Australian Open con la vittoria di Roger e Cilic e l’ultima partita di Andy Murray. Avanti anche Seppi.

di Alessandro Leva

Non ha problemi il campione in carica Roger Federer nell’eliminare il suo avversario di primo turno Istomin in tre comodi set. Per lo svizzero, solo qualche incertezza in alcuni game del terzo set, ma complessivamente la partita è scivolata via in scioltezza. Stessa cosa per Marin Cilic che vince in tre set, però soffre troppo nell’ultimo parziale contro l’ex tennista prodigio Tomic. L’australiano rimonta un doppio svantaggio nel terzo set prima di capitolare al tiebreak. Andy Murray, dopo la struggente conferenza stampa pre torneo, saluta definitivamente lo Slam australiano che l’ha visto così tante volte vicino alla conquista. Lo scozzese, dopo essere stato sotto due set a zero contro Bautista, lotta e vince i successivi due al tiebreak, ma non può nulla nel set decisivo, dove perde di schianto 6 giochi a 2.

Tomas Berdych conferma il suo inizio di stagione positivo rifilando un secco tre a zero a Kyle Edmund, così come Fritz su Norrie. Tennys Sandgren, invece, paga le fatiche dell’ultima settimana perdendo il suo match contro Nishioka 3 set a 1 e stessa storte è toccata a Delbonis che è stato rimontato e poi sconfitto con il medesimo punteggio da Milmann. Assieme a Milmann, compongono il trio di australiani vincenti Ebden e Thompson che battono rispettivamente Struff e Feliciano Lopez. Ottima vittoria per Andreas Seppi, il quale liquida 3 set a 1 un ostico avversario come Johnson. Il tennista italiano conferma il suo buon momento dopo la finale di Sydney e si qualifica agevolmente al secondo turno. Seppi è stato bravo a brekkare in apertura di terzo e quarto set il suo avversario, indirizzando la partita agevolmente a suo favore. Tutto facile, infine, per Monfils contro Dzumhur.

AUSTRALIAN OPEN – PRIMO TURNO MASCHILE – RISULTATI

Berdych b. Edmund 63 60 75

Thompson b. Lopez 61 76(0) 63

Ebden b. Struff 16 64 63 64

Seppi b. Johnson 64 46 64 63

Monfils b. Dzumhur 60 64 60

Nishioka b. Sandgren 64 76(5) 46 64

Milmann b. Delbonis 63 36 76(3) 62

Fritz b. Norrie 63 76(6) 62

Bautista b. Murray 64 64 76(5) 76(4) 62

Cilic b. Tomic 62 64 76(3)

Federer b. Istomin 63 64 64

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Vincenzo Ticali - 4 giorni fa

    Brutta l’esultanza di Bautista. Senza alcun rispetto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Davide Lupi - 4 giorni fa

      Vincenzo Ticali non sono assolutamente d’accordo. Si tratta pur sempre di una partita vera. Nella quale comunque Andy avrebbe potuto anche vincere. Quindi giusto esultare. Perché hai vinto. Perché hai battuto l’avversario. Perché a parti inverse staremmo parlando di impresa di Murray. Non ci vedo nulla di antisportivo..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Vincenzo Ticali - 4 giorni fa

      Davide Lupi. Non sono d’accordo. Che esulti perché batti Djokovic in forma co sta. Ma esultare, anche se la partita è stata di 4 ore al 5 set, contro un quasi ex tennista, mi ha dato parecchio fastidio. Io la penso così. Poi quello che dici tu è anchr vero. Però a me ha dato fastidio. Avrebbe potuto alzare il pugnuetto e basta. Senza sbraitare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Mariano Como - 3 giorni fa

      Un ex tennista che lo stava quasi eliminando…se Murray si è iscritto al torneo significa che poteva giocare…quindi giusto esultare..

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy