Djokovic: “Non sono sorpreso dalla vittoria di Federer”; Lucas Pouille: “Ero convinto potesse vincere”

Djokovic: “Non sono sorpreso dalla vittoria di Federer”; Lucas Pouille: “Ero convinto potesse vincere”

Tra i numerosissimi commenti alla vittoria di australiana di Roger Federer, non potevano certo mancare le parole di Novak Djokovic, rivale di molte finali Slam, e di Lucas Pouille, recentissimo compagno di allenamenti.

Il trionfo di Federer ha attirato l’attenzione di tutti i media del mondo e, anche da parte dei colleghi sportivi, non sono mancate parole di elogio per il grandissimo conseguimento raggiunto.

Roger è riuscito infatti a conquistare il titolo dopo sei mesi di assenza dai campi, battendo per la prima volta ben quattro top-10 prima di arrivare al diciottesimo sigillo Slam.

Tra i molti commenti non poteva certo mancare quello del rivale degli ultimi Slam Novak Djokovic. Il serbo, uscito a sorpresa al secondo turno per mano di Denis Istomin, è da poco tornato in patria per partecipare all’incontro di Coppa Davis contro la Russia.

Proprio durante la conferenza stampa, il numero due del mondo ha dichiarato ai giornalisti presenti: Non sono sorpreso dal successo di Federer, perché quando sta bene fisicamente può giocare sempre ad altissimi livelli. È stato fuori sei mesi per infortunio, è entrato nel torneo fresco e riposato ed ha giocato in un modo fantastico, posso solo congratularmi con lui”.

Nole ha anche aggiunto un commento a proposito della finale: Il match con Nadal è stato una pietra miliare dello sport di quest’anno, qualcosa che va al di là del solo tennis. La loro è una delle più grandi rivalità di tutti i tempi. Anche Rafa ha giocato molto bene ed entrambi hanno dimostrato di essere grandi campioni dentro e fuori dal campo. È stata una grande spinta per il tennis da tutti i punti di vista”.

Anche il francese Lucas Pouille – che si è allenato con Federer a Dubai nella off-season (come abbiamo visto su anche Periscope) – non è rimasto sorpreso dal successo dello svizzero, e durante un’intervista a L’Equipe ha dichiarato: “Sentivo che stesse giocando molto bene. Mettere in pratica la propria tattica prepartita è sempre difficile, ma è lì che lui è fortissimo. In finale, tenendo conto delle partite giocate precedentemente, ero convinto che avrebbe potuto battere Nadal. Hanno giocato un match impressionante”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Enrico Carrossino - 2 mesi fa

    Anche Pouille è molto forte, se si riprende in fretta può anche andare alle finals

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy