Le dichiarazioni post match degli italiani

Le dichiarazioni post match degli italiani

Bolelli con 26 Ace e zero-gratuiti supera Baker e vola al secondo round. Ad aspettarlo c’è Tomic ” Settimo stop al primo turno degli Australian Open per Fognini che dopo quattro Tie-break cede al lussemburghese Muller “Ho avuto le mie chance ma il mio avversario è stato molto bravo” “La stagione è lunga, anche se in questo momento sono incavolato per la sconfitta”

Il primo turno agli Australian Open ha visto avanzare Simone Bolelli contro lo statunitense Brian Baker, e purtroppo l’ennesimo stop in prima battuta di Fognini agli Australian Open. Il ligure infatti per la settima volta in carriera lascia Melbourne al primo turno perdendo contro il mancino lussemburghese Gilles Muller in quattro set finiti al Tie-break.
Ennesimi litigi con l’arbitro di sedia e anche un penalty point, molta rabbia per il n1 italiano che dopo il match dice ”E’ stato un match duro e lo sapevo, contro un avversario che sta giocando molto bene. Ho avuto le mie chance sia nel primo che nel secondo set, ma il mio avversario è stato molto bravo. Mi dispiace, ma siamo solo all’inizio della stagione. Per fortuna mancano dieci mesi e di possibilità ne avrò altre” Due stili di gioco all’opposto quelli di Fognini e di Muller, che dopo 4 tie break ha ceduto all’incalzante servizio mancino e al serve&volley dell’avversario, nonostante i venti Ace messi a segno nel match ”Ho lavorato molto a lungo al servizio- durante tutta la preparazione invernale e i frutti si vedono. Ripeto, la stagione è lunga, anche se in questo momento sono incavolato per la sconfitta”

 

BolelliAO2016
Bolelli, invece che lo scorso anno era uscito sconfitto al secondo turno da Roger Federer, supera al primo turno Brian Baker con il punteggio di 6-3 4-6 6-3 6-4.
Anche qui le polemiche non sono mancate -ma nel tennis quando mancano?-infatti il romagnolo dopo il match si lamenta “Ero avanti 6-5 nel terzo 30-40 con il mio avversario al servizio. Su una mia risposta aggressiva, Baker ha tirato un dritto fuori di un palmo che l’arbitro ha giudicato buono. Ci fosse stato l’occhio di falco l’avrei richiesto e la partita sarebbe finita lì. Invece ho rischiato di andare al quinto set. Purtroppo la moviola sui campi secondari non c’è e sul cemento è complicato”
I numeri del match sono 26, 15 e 0. 26 gli Ace e i vincenti del romagnolo e 15 gli Ace e i vincenti dell’avversario. Zero il numer di gratuiti per per Simone “Ho avuto alti e bassi, si giocava sempre su pochi scambi ed era difficile trovare il giusto ritmo. Per fortuna ho servito molto bene e grazie a ciò ho potuto gestire i momenti delicati” il romagnolo affronterà l’australiano Bernard Tomic al secondo turno ”Tomic giocherà davanti al proprio pubblico e utilizza molto il suo buon servizio. Dovrò farlo anch’io”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy