Mats Wilander: “Federer è il migliore di sempre, Nadal il più competitivo”

Mats Wilander: “Federer è il migliore di sempre, Nadal il più competitivo”

L’assenza di Roger dal circuito si fa sentire ogni giorno e, nonostante la sua lontananza dai campi, fioccano le notizie sulle sue vacanze, sulla sua riabilitazione o semplicemente pensieri e commenti su di lui da parte dei principali esponenti del mondo del tennis. Eccone uno di non poco conto.

Mats Wilander – ex numero 1 del mondo e attuale volto di Eurosport – ha da poco rilasciato una breve dichiarazione per Mundo Deportivo, mentre si trovava impegnato in Spagna per un paio di appuntamenti tra cui il torneo del Senior Tour di Marbella e un’esibizione nella nuova Rafa Nadal Academy.

Alla domanda su chi secondo lui fosse il giocatore più carismatico che avesse mai incontrato, Wilander ammette: “John (McEnroe) ovviamente, ma ce ne sono stati diversi. Anche Roger Federer, lui è il migliore di sempre sia per quello che fa in campo sia per come si comporta fuori. McEnroe lo è stato sicuramente per il modo in cui giocava e per come esternava le sue emozioni. Ma poi sono arrivati Roger e Rafa, loro hanno trasformato il tennis in uno sport planetario, rendendolo famoso fino in Africa e in Asia”.

Proprio parlando del maiorchino, che non riesce a raggiungere una semifinale Slam dal Roland Garros 2014, Mats si è mostrato fiducioso, ritenendo possibile un suo ritorno ai massimi livelli. “Non credo assolutamente che Rafa sia vicino alla fine – ha commentato. Di sicuro dipende da lui, molti giocatori si ritirano quando non riescono più a vincere. Anche a me è successo così, ma molti altri invece all’improvviso ricominciano a vincere e non si fermano più. E lui è molto competitivo”.

Wilander non ha mai nascosto la sua ammirazione verso queste due leggende del nostro sport, specialmente per il campione svizzero. Famosa è infatti una sua frase pronunciata proprio a proposito di Federer: “Vorrei essere nei suoi panni anche solo per un giorno, così da poter sentire cosa si prova a giocare in quel modo”.

Come dargli torto? Chi non vorrebbe provare quella sensazione anche solo per pochi minuti?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy