Andy Murray: «Il ricordo olimpico più bello? La vittoria di Usain Bolt a Pechino 2008»

Andy Murray: «Il ricordo olimpico più bello? La vittoria di Usain Bolt a Pechino 2008»

Il tennista scozzese, n. 2 del mondo e medaglia d’oro alle Olimpiadi di Londra 2012, ha parlato della vittoria della leggenda giamaicana alle Olimpiadi di Pechino 2008, che ha definito il suo ricordo più bello di sempre nei Giochi.

Andy Murray, medaglia d’oro alle ultime Olimpiadi di Londra 2012, è partito alla grande a Rio de Janeiro, dove ha sconfitto al primo turno il serbo Viktor Troicki per due set a zero. Il n. 2 del mondo, portabandiera della Gran Bretagna venerdì scorso nella cerimonia inagurale dei Giochi, domani sarà impegnato al secondo round contro l’argentino Juan Monaco.

«VITTORIA PAZZESCA» – In un’intervista, Murray ha spiegato quale fosse il suo ricordo più emozionante di sempre legato alle Olimpiadi, esclusa naturalmente la sua vittoria a Londra quattro anni fa: «Difficile ricordare un momento delle Olimpiadi quand’ero più piccolo – riporta il sito TennisWorldItalia -; uno che mi è rimasto in mente è stato il successo di Usain Bolt nei 100 metri a Pechino. So che è accaduto non tanto tempo fa, e non ero molto giovane. Allora avevo perso subito a Pechino ed ero tornato a casa. In quel momento ero in palestra, mi sono fermato alcuni minuti per vedere la finale. Vederlo correre a quella velocità è stato qualcosa di pazzesco».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy