Australian Open: Roger Federer fuori dalle prime sedici teste di serie

Australian Open: Roger Federer fuori dalle prime sedici teste di serie

Manca ormai solo una settimana all’inizio degli Australian Open, primo Slam stagionale che prenderà il via a partire da lunedì 16 Gennaio, dove i più grandi tennisti al mondo si sfideranno per conquistare il titolo detenuto da Novak Djokovic. Intanto, però, è già giunta una notizia che potrebbe stravolgere completamente il torneo, creando una situazione decisamente inedita per tutti gli appassionati: Roger Federer, uno dei giocatori che ha maggiormente segnato questa epoca, non sarà infatti presente tra le prime sedici teste di serie per la prima volta dopo sedici anni, e dunque, se vorrà andare avanti nel tabellone, dovrà sfidare avversari illustri già a partire dal terzo turno.

5 commenti

Come ogni lunedì, il computer dell’ATP aggiorna la classifica. La più grande novità della settimana è che Grigor Dimitrov, oltre al ritorno alla vittoria di un torneo dopo oltre due anni, fa un consistente balzo in avanti in classifica superando proprio Federer, assestandosi al sedicesimo posto del ranking con conseguente slittamento dello svizzero alla diciassettesima posizione. Con questa situazione attuale se tutti i primi sedici giocatori del mondo si presenteranno lunedì prossimo agli Australian Open di Melbourne per dare vita al primo slam stagionale, vi è il rischio più che concreto che già agli ottavi il campione Svizzero possa incontrare una delle prime quattro teste di serie, e quindi uno tra Murray, Djokovic, Raonic o Wawrinka.

CAMMINO IN SALITA – Ma ancor prima al terzo turno è quasi sicuro uno scontro senza esclusione di colpi con giocatori del calibro di Rafael Nadal, Tomas Berdych, David Goffin, Jo – Wilfried Tsonga, Nick Kyrgios, Roberto Bautista Agut, Lucas Pouille o lo stesso Grigor Dimitrov. Quindi cammino tutt’altro che facile per il giocatore di Basilea, che era dal Roland Garros 2001 che non partiva con una testa di serie cosi bassa (#18). Una ulteriore incognita per lo slam più caldo dell’anno che spesso riserva grandi sorprese proprio nei primi turni. Chi vuol vincere il torneo è avvisato: vietato distrarsi già al primo turno, la recente eliminazione di Djokovic a Rio è da monito per tutti.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Vittorio Melchionda - 8 mesi fa

    Non so per chi sia peggio… se per lui incontrare una delle prime 16 teste di serie o per queste incontrare lui! È sempre un giocatore tosto da battere! Per lui forse anche meglio secondo me!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Francesca Angerame - 8 mesi fa

    Si devono preoccupare quelli che lo affronteranno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Vale Dolfini - 8 mesi fa

    Dai Roger….!!!! ❤️

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Tiziana Cuffari - 8 mesi fa

    Non temiamo nulla!!!! Forza Roger!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Sonia Bruni - 8 mesi fa

    Meeeeeeeeee

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy