Boris Becker:”Non riesco ad immaginare Rafa senza Toni”

Boris Becker:”Non riesco ad immaginare Rafa senza Toni”

L’ex allenatore di Novak Djokovic, parla della separazione annunciata pochi giorni fa da Toni Nadal.

4 commenti

Boris Becker è sempre molto attivo, e non si tira mai indietro quando gli si chiede una determinata opinione su un particolare argomento, così durante il Laureus Sports Awards, dove vengono premiati sportivi distintisi nelle proprie discipline, ha espresso la sua opinione sulla fine della storica collaborazione tra Rafa Nadal e suo zio Toni.

E’ di qualche giorno fa infatti la notizia che lo storico coach del mancino di Manacor, dal prossimo anno non seguirà più il nipote.

Come prima cosa Becker ha fatto i complimenti a Rafa per il torneo asutraliano.“Sono molto contento per come ha giocato in Australia perché siamo amici,ero convinto sarebbe tornato in forma.Ha lavorato molto e se continua così penso si potrà togliere delle belle soddisfazioni a Parigi.”

Il tedesco poi considera Moya un fattore fondamentale nella ripresa dello spagnolo, anche se  non ha digerito la notizia della separazione tra Toni e Rafa.“Si nota l’influenza di Moya, il suo gioco è ancora molto fresco.Spero però sia un errore questa notizia, non riesco ad immaginare Rafa senza Toni. Con Carlos nel team non è necessaria la presenza di Toni ad ogni torneo, ma non può non mancare negli Slam. Spero cambi idea.”

Becker, che aveva criticato lo scarso impegno di Djokovic appena si erano separati, è convinto che Nadal abbia le carte in regola per tornare numero uno.“E’ a conoscenza di cosa deve fare per tornare in cima alla classifica, sta solo a lui metterlo in pratica.”

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cinzia Iacovetti - 8 mesi fa

    Io penso che a come ha detto Becker lo zio deve esserci negli slam! Sono d’accordo che Moyia gli farà bene almeno lo spero!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alessandro Bianchini - 8 mesi fa

    Coma fema alora?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giulio D'Errico - 8 mesi fa

    Rafa ha fatto molto bene, ormai è maturo non ha più bisogno della presenza dello zio padrone.
    Anzi avrebbe dovuto affidarsi a Moya già qualche anno fa come hanno fatto Roger e Nole con Edberg e Becker, per trovare nuovi spunti di gioco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Alessandro Loscalzo - 8 mesi fa

    Io si…e gli farà molto bene …

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy