Caso Kvitova: “La situazione è peggio di quanto immaginassimo”

Caso Kvitova: “La situazione è peggio di quanto immaginassimo”

Doccia fredda per Petra Kvitova e i suoi fan: il manager della ceca ha infatti rivelato che il recupero non va come previsto e che i tempi di recupero potrebbero ulteriormente allungarsi

Piove sul bagnato in casa Kvitova. Dopo la notizia di qualche mese fa di danni importanti ai tendini della mano sinistra, infatti, non arrivano rassicurazioni dal manager della giocatrice, per la quale si era ipotizzato un rientro già sei mesi dopo il fattaccio. Queste le parole del manager  Miroslav Cernosek affidate alla testata web locale iDNES: “La situazione è più grave di quanto pensassimo in un primo momento. Petra cercherà di tornare a giocare, ma bisogna sapere che non dipenderà da lei”. Poche e lapidarie le sue parole, che infittiscono il mistero dei tempi di recupero, che a questo punto non è escluso possano arrivare a toccare l’anno di stop, da quel tragico 20 dicembre in cui la pluricampionessa di Wimbledon rimase ferita al polso in seguito a un’aggressione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy