Challenger Tour: Berrettini centra la finale a Portorose. A Jinan sfida Lu-Berankis

Challenger Tour: Berrettini centra la finale a Portorose. A Jinan sfida Lu-Berankis

Matteo Berrettini approda in finale a Portorose battendo Sektic in due set. In Cina Lu si conferma padrone del circuito Challenger conquistando l’ennesima finale. Bene Bublik ad Aptos. Avanti Elias a Floridablanca.

Si è completato il quadro delle semifinali a Jinan e a Portorose, due dei quattro tornei Challenger che si disputano questa settimana. A Floridablanca e ad Aptos programma bloccato ancora ai quarti di finale causa pioggia.

JINAN (Cina, cemento, $150,000): nel torneo asiatico Lu si conferma re indiscusso del circuito cadetto accedendo alla terza finale stagionale dopo i trionfi a Chengdu e a Taipei. Il tennista taiwanese ha battuto in tre combattuti parziali il giapponese Soeda (4-6 7-6 6-4). L’altro finalista sarà Richardas Berankis che ha approfittato del forfait di Donskoy, n.2 del seeding.

FLORIDABLANCA ($50,000 +H, Colombia, terra): in Sudamerica il portoghese Elias accede comodamente in semifinale liquidando il brasiliano Joao Souza per 6-1 6-3. In nottata prevista la conclusione del programma con le semifinali. Grande attesa per il n.1 del tabellone Guido Pella, n.92 del ranking, che affronterà proprio Elias.

APTOS ($100,000, USA, cemento): nel torneo americano buona affermazione del NextGen Bublik che ha avuto la meglio sul padrone di casa Novikov (6-1 6-4). In tarda serata previsti gli altri tre quarti di finale. Protagonisti su tutti Taylor Fritz, beneficiario di una wild-card, che sfiderà la tds n.6 Sandgren e l’ex top 100 Groth.

PORTOROSE (€43,000 +H, cemento, Slovenia): sul cemento sloveno apoteosi per Matteo Berrettini che conquista la terza finale Challenger dell’anno e soprattutto riesce a sfondare il muro dei 150 nel ranking ATP. Il ventunenne romano ha battuto il bosniaco Setkic in due comodi set (6-2 6-4), già incrociato a Segovia pochi giorni orsono. Berrettini ha mostrato grande solidità al servizio e buona sicurezza con il dritto. Domani se la vedrà col temibile ucraino Stakhovsky che ha battuto l’emergente Tsitsipas in tre set (4-6 6-4 7-5). Finale prevista per le ore 20.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy