Connors difende Raymond Moore: “Ha sbagliato, ma ha fatto buone cose per il tennis in generale”

Connors difende Raymond Moore: “Ha sbagliato, ma ha fatto buone cose per il tennis in generale”

Anche Jimmy Connors ha detto la sua sulle dichiarazioni infelici e definite “sessiste” dell’ex CEO del torneo di Indian Wells sul confronto tra tennis maschile e femminile, per le quali è stato costretto a dimettersi.

Spesso delle semplici dichiarazioni rischiano di compromettere una carriera e mettere in cattiva luce una persona con anni di esperienza e di credibilità acquisita con merito. Lo sa bene Raymond Moore, ex CEO e direttore del torneo di Indian Wells, che dopo alcune sue parole controcorrente sul tennis Wta ha scatenato un putiferio e numerose polemiche da parte di illustri personaggi del tennis e degli addetti ai lavori, portandolo a dimettersi pochi giorni dopo.

L’ultimo a esprimere il proprio parere è stato Jimmy Connors, 8 volte vincitore Slam, che ha difeso in parte l’amico ed ex collega nel corso di un’intervista rilasciata a TMZ.

Siamo amici da 50 anni. Ha commesso un errore, ha detto una cosa sbagliata, è vero, ma bisogna anche tener conto di quante cose positive abbia fatto per il tennis in generale, sia maschile sia femminile”, ha detto Jimbo.

“Capita a molti di fare una dichiarazione infelice” ha aggiunto il campione statunitense, “ma bisogna anche passarci sopra, guardare ciò che di buono Moore ha fatto e andare oltre”.

Nell’intervista “Jimbo” ha parlato anche del caso Maria Sharapova e alla sua sospensione dopo essere stata trovata positiva al Meldonium.  “Bisogna fare ciò che serve per essere bravi. Spero possa tornare a giocare e a dimostrare il suo valore”, ha detto Connors, che per breve tempo nel 2013 era stato suo allenatore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy