Del Potro: “Vedo miglioramenti ma non alla velocità che vorrei”

Del Potro: “Vedo miglioramenti ma non alla velocità che vorrei”

Juan Martin Del Potro torna a parlare del suo rientro in Coppa Davis a distanza di quattro anni e del fatto di essere onorato anche solo di far parte della squadra

Dopo quattro anni travagliati dagli infortuni e lontani dalla Coppa Davis, Juan Martin Del Potro torna a giocare questa competizione, ribadendo che già solo il fatto di poterla disputare sia per lui un grande onore.

“Per me già entrare in un campo da tennis in un qualunque torneo significa molto pensando a tutto quello che ho passato. Sto facendo piccoli passi in avanti. Ovviamente mi piacerebbe migliorare più rapidamente ma ci vuole tempo.”

“Se mi paragono al Del Potro di un anno e mezzo fa o due, che era a Tandil fuori dal tennis, è una felicità enorme. Non ci sono segreti né niente da nascondere. I miei miglioramenti si vedono ma non alla velocità che mi piacerebbe.”

“Sono qui perché il mio livello è accettabile e perché posso giocare senza dolore. Vedere che gioco sempre meglio, aver battuto Thiem a Madrid, raggiungere le semifinali in un torneo, battere Wawrinka in un Grand Slam, questo significa avere pressione e aspettative nel senso buono. Ma se non sono tranquillo tutte queste cose mi possono ritorcere contro. Col mio ritorno al tennis tutto è positivo. Mi riempie di gioia.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy