Dopo Hawk-Eye, nel circuito Atp sbarca Foxtenn

Dopo Hawk-Eye, nel circuito Atp sbarca Foxtenn

L’ oramai celebre occhio di falco potrebbe essere prossimo al pensionamento, sostituito da una tecnologia più economica, ma al tempo stesso, ancora più infallibile.O

di Andrea Mariotti

Dopo Hawk-Eye, il mondo del tennis non si ferma, e si prepara ad un’ altra innovazione: la Foxtenn Begreen ha infatti perfezionato un nuovo sistema ancora più preciso, e con un costo di installazione inferiore ai 50.000 dollari necessari per Hawk-Eye.

Foxtenn è un progetto promosso dall’ ex tennista Felix Mantilla, che ha fatto il suo debutto all’ Atp di Metz, e che tornerà in campo ad ottobre in Belgio, al torneo di Anversa.

Foxtenn utilizza un sistema di scatole, in grado di riprodurre alla perfezione il segno della palla, grazie alla sincronizzazione di 110.000 immagini al secondo, che riducono allo 0%,il margine di errore, migliorando addirittura l’ 1% di Hawk-Eye, pari a 3,6 millimetri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy