Elisabetta Cocciaretto:” Vorrei incontrare la Wozniacki.”

Elisabetta Cocciaretto:” Vorrei incontrare la Wozniacki.”

La tennista azzurra ha vinto una Wild Card per gli internazionali di Roma, entusiasta non vede l’ora di poter calcare i campi del Foro Italico

di Alex Bisi, @AlexBillyBisi

“E’ l’emozione più bella della mi vita. Ho iniziato a 5 anni vedendo giocare le campionesse proprio in questo torneo. Vincere la wild card sul Pietrangeli, il campo più bello al mondo, è qualcosa di indescrivibile.”

Queste le parole di Elisabetta Cocciaretto, numero 779 al mondo entrata nel tabellone principale battendo nelle pre-quali del torneo, Lucrezia Stefanini con il punteggio di 6-3 6-3.

La 18enne marchigiana era arrivata a Roma non al meglio a causa di un’infortunio alal schiena patito in FedCup che l’ha costretta ad un riposo forzato.

Sono stata 9 giorni ferma, facevo le punture per sboccare la schiena. Sono arrivata a Roma con soli tre giorni di allenamento ridotto. Sono venuta per godermi il torneo, ma non pensavo di riuscire a raggiungere il main draw.”

Il suo allenatore Franco Scolari l’ha spinta a partecipare comunque motivandola dicendo che le più forti arrivano in fondo.

La tennista ha dedicato questo traguardo proprio al suo allenatore e ai suoi genitori che qua erano assenti, ma che ovviamente lei spera di veder sugli spalti all’esordio nel torneo.

Elisabetta sta ancora studiando e concilia la carriera scolastica con il grosso impegno sportivo, difficile ma che le ha comunque permesso di mettersi in mostra e ricevere la convocazione per la FedCup.

“Frequento il quinto liceo linguistico, tutte le mattine vado a scuola a Cecina, mentre il pomeriggio sono a Tirrenia ad allenarmi. Da gennaio ho fatto solo 3 tornei. Lavorare con Tathiana Garbin, poter stare a contatto con giocatrici di livello come Errani e Giorgi su tutte, mi ha aiutato tantissimo. Sono ancora junior e vado a scuola, quindi l’esperienza in Nazionale mi offre la possibilità soprattutto di confrontarmi con una realtà diversa.”

Ora le si prospetta un bel palcoscenico che lei spera di onorare nel migliore dei modi,  con un piccolo desiderio.

“Sarei contenta di affrontare la Wozniacki. Fin da piccola, quando facevo il Lemon Bowl era la mia giocatrice preferita. Sarebbe veramente una bella emozione poterci giocare contro.”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy