Eric Butorac: “Djokovic è di un altro livello”

Eric Butorac: “Djokovic è di un altro livello”

US Open 2015, Eric Butorac e il compagno di doppio Scott Lipsky sono stati eliminati al terzo turno da Jean-Julien Rojer e Horica Tecau per 7-6, 6-5. Al 34enne statunitense si avvicina Boris Becker che gli dice: «Una gran bella partita di livello, complimenti». Lipsky crede di essere preso in giro e stancamente replica: «Grazie». Però il vero scopo di “Boom boom” è un altro, infatti: «Ti conosco da tempo e so cosa significhi perdere un match, però domani Novak gioca contro Feliciano Lopez e avrebbe bisogno di un sparing partner per allenarsi. Ti andrebbe? Che ne dici se ci allenassimo fra un’ora nel campo 1?» A quel punto il numero 46 del mondo non ha più tanta possibilità di scelta, quindi non può far altro che acconsentire alla richiesta del coach tedesco. «In quel momento una sessione di allenamento era una delle cose cose che non avrei mai voluto disputare, ma adesso, a distanza di tempo è il ricordo più esaltante di quell’edizione degli US Open. Fin dalla prima palla era completamente concentrato, qualsiasi colpo aveva una finalità specifica e ogni esercizio era finalizzato per preparare la sfida con Lopez del giorno seguente. Ad un certo punto Becker si avvicina e mi sussurra: “Attacca il suo rovescio!” Credevo di non aver capito, dato che tutto il mondo del tennis evita un colpo del genere, infatti non ero a mio agio anche perché molti spettatori che ci stavano guardando». Butorac è stato senza dubbio un attore non protagonista di quell’ennesimo successo del serbo, però da ciò ha tratto un’importante lezione. «L’indomani Novak ha vinto con Feliciano, poi nei giorni seguenti ha collezionato il suo secondo US Open, il terzo Slam della stagione. Questo mi dimostrato come il più grande giocatore del mondo debba molto al training quotidiano. Ho sempre pensato di essere un tennista diligente, capace di faticare ogni giorno, però devo riconoscere che Novak, da questo punto di vista, è di un altro livello».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy