Federer spiega perchè ora è più facile battere Nadal

Federer spiega perchè ora è più facile battere Nadal

Tanti cambi al suo gioco di rovescio, ora attaccarlo non è più un suicidio: a spiegarlo è lo stesso Roger, che non è ossessionato dalla posizione numero uno del ranking.

6 commenti

Federer sta provando a diminuire il gap con Nadal per il trono di numero uno del mondo agli Swiss Indoors di Basilea, in cui il maiorchino sarà assente. Quale modo migliore per iniziare se non con una vittoria netta su Frances Tiafoe per il 36enne padrone di casa?

Roger Federer ha sempre patito Nadal per tutta la sua carriera, eppure nel 2017 l’ha battuto già quattro volte, la più recente proprio a Shanghai qualche giorno fa. Il veterano ha rivelato che i cambi apportati al suo rovescio l’hanno aiutato a prevalere su Rafa in maniera più regolare. Ora spera nell’ottavo titolo a Basilea, provando a sfruttare l’assenza dell’attuale rivale.

Ho sempre tirato forte troppe palle” – Federer commenta riferendosi al suo rovescio nei precedenti match fra i due – “E’ sempre stato difficile per me attaccare in maniera consistente con il rovescio. Ora che sono solito rispondere in quel modo, penso che sia più facile giocare contro Rafa in questi giorni.

E la posizione numero uno del mondo non è un’ossessione: “Questo obiettivo non ha la priorità, è troppo lontano. Capisco le persone che me lo chiedono, ma sarebbe un errore pensarci sempre. Non gioco per questo. Ora sono a Basilea e voglio vincere, così come voglio vincere a Londra in occasione delle Finals: anche dovessi vincere entrambi i tornei, sarebbe difficile diventare numero uno. Io voglio solo divertirmi, giocare bene e vedere quello che succede.

 

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Rosetta Legorano - 2 mesi fa

    Purtroppo l’ha capito troppo tardi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Riccardo Albenghi - 2 mesi fa

    Praticamente in questo articolo si chiude la porta a Bercy.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mariateresa Stecca - 2 mesi fa

    Non ci pensa??? Allora perché ne parla??Ah!Ah!Ah!…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giancarlo Jep Runza - 2 mesi fa

      Perché glielo chiedono…magari?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Danila Lunghi - 2 mesi fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Alessandra Bragion - 2 mesi fa

    Che saggezza quest’uomo !

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy