Fit: Binaghi verso i vent’anni, Rossi non riesce nella candidatura

Fit: Binaghi verso i vent’anni, Rossi non riesce nella candidatura

Angelo Binaghi non avrà Massimo Rossi come concorrente alla presidenza della FIT e per la quinta volta consecutiva ricoprirà la massima carica federale. Che ne pensate?

5 commenti

Senza avversari, anche stavolta. Angelo Binaghi ricoprirà per la quinta volta la carica di presidente della Federazione Italiana Tennis. Sbaragliata (?) la concorrenza avversaria, che si impersonava nell’avvocato Massimo Rossi. Costui che non avrà, però, l’opportunità di candidarsi: non sono state infatti raccolte le firme necessarie per avanzare una propria candidatura che consistevano in almeno 300 circoli, 200 atleti e 20 tecnici in rappresentanza di almeno cinque regioni.

E, nonostante alcuni anni fa l’attuale (e futuro) presidente Binaghi volesse limitare a due il numero di mandati massimi, dunque otto anni, (stile Presidente USA), sarà ancora lui a presiedere la Federazione, con buona pace di avversari e detrattori. Ben 20 gli anni che trascorrerà al vertice della Federazione alla conclusione del prossimo mandato, con i risultati quanto mai sotto gli occhi di tutti. Almeno non si potrà dare colpa o meriti a gestioni precedenti, ma fatto sta che questa sorta di “assolutismo democratico”, perdonate l’ossimoro, prima con Galgani e ora con Binaghi, ha segnato (e segnerà?) quasi mezzo secolo della storia tennistica italiana.

 

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marisa Stronati - 5 mesi fa

    Così fan tutti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Flavio Totino - 5 mesi fa

    Il perfetto specchio dell Italia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Maurizio Usuelli - 5 mesi fa

    Quando si dice il ricambio..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Maria Diomede - 5 mesi fa

    Senza parole!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Florian Andrea - 5 mesi fa

    Che dire …

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy