Grigor Dimitrov: “Sono sollevato, il 2015 é alle spalle”

Grigor Dimitrov: “Sono sollevato, il 2015 é alle spalle”

Grigor Dimitrov, dopo l’eliminazione nella semifinale di Delray Beach per mano di Ram, ha parlato del deludente 2015 che tuttavia non lo ha segnato solo in negativo. Il bulgaro é cosciente di dover lavorare duramente ma con la serenitá necessaria.

Dopo uno splendido 2014 in cui ha vinto i tornei di Acapulco, Bucarest e il Queen’s e raggiunto le semifinali a Wimbledon, Grigor Dimitrov ha tradito le aspettative dei fans e addetti ai lavori. Il 24enne bulgaro ha disputato un pessimo 2015 collezionando brutte eliminazioni e non raggiungendo neanche una finale prima di porre fine alla relazione con la collega Maria Sharapova. 

Da quel momento il tennista di Haskovo ha apportato alcune modifiche al suo team con la speranza di continuare a lavorare, esprimendo sollievo per la pietra messa sopra al triste 2015. “É stato un incredibile segnale per ogni aspetto della mia vita fuori e dentro il campo. Cambiare il mio coach, Maria (Sharapova), é successo di tutto a livello personale. Non é mai facile, ma mi é piaciuto questo aspetto”.

“Ho capito su quali aspetti dovevo lavorare e ho anche capito chi sono davvero gli amici. Sono positivo, mi sto godendo il tennis nuovamente. Ho imparato a non vivere per gli altri.  É stata piú di una lezione di vita… Sono sollevato che l’anno sia passato e che mi sia messo tutto alle spalle”. 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy