Grigor Dimitrov: “Voglio migliorare sempre di più”

Grigor Dimitrov: “Voglio migliorare sempre di più”

Il tennista bulgaro ha rilasciato delle interessanti dichiarazioni in conferenza stampa, alla vigilia dell’esordio a Rotterdam

di Luca Balbinetti

Grigor Dimitrov, è arrivato a Rotterdam con le motivazioni giuste. Il torneo ATP 500 è molto interessante per la grande presenza di grandi campioni pronti a sfidarsi nella città olandese, oltre allo stesso Dimitrov possiamo citare possiamo citare: Federer, Goffin, Wawrinka, Zverev e molti altri nomi importanti del circuito.

Voglio sempre di più, ma può anche essere pericoloso avere troppe aspettative è dannoso. Indipendentemente da quanto sia alta la mia posizione nella classifica ATP, devo essere umile e non perdere mai il rispetto per me stesso e per il lavoro che faccio ogni giorno. Cerco sempre di non dare nulla per scontato. Se vuoi competere con i migliori giocatori, prima devi sfidare te stesso. Questo è il motivo per cui gareggio.”

Ed ha aggiunto:

“Ho imparato che nel corso degli anni avrai sempre degli alti e bassi, ma è importante mantenere un certo livello, lo puoi vedere giorno per giorno nei giocatori più giovani, quelli che sono molto più giovani di me, hanno fame. Per questo gioco a tennis: per competere, per l’amore del gioco e per dimostrare che posso ancora fare meglio e mantenere un livello alto per molto tempo.”

Grigor Dimitrov

Ricordiamo che Grigor ha saltato Sofia per qualche problemino fisico, una tappa importantissima per lui, a tal proposito ha detto: “Il mio infortunio alla spalla si evolve in modo corretto. Ho fatto soprattutto lavoro in palestra. Non mi fermo mai. Nei miei giorni liberi mi piace andare in palestra, basta far muovere il tuo corpo e diventa una routine per migliorare. Sento che il mio corpo sta raggiungendo la maturità e resiste sempre meglio al duro lavoro. Sono molto fiducioso per il mio futuro, sono entusiasta di giocare e gareggiare contro tanti campioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy