Il presidente della federtennis inglese si è dimesso

Il presidente della federtennis inglese si è dimesso

Martin Corrie si è dimesso dopo che un’indagine risalente al 2004, riguardante una violenza sessuale di un maestro sotto la sua protezione, è stata riaperta dalla LTA.

di Luca Balbinetti

Nonostante la sua figura sia puramente di rappresentanza, la notizia fa clamore. Il presidente della federtennis inglese, Martin Corrie, ha presentato le sue dimissioni. Corrie si è temporaneamente dimesso dopo che la stessa federazione ha cominciato un’ulteriore indagine, questa volta interna, riguardo l’accusa di violenza sessuale risalente al 2004. All’epoca dei fatti, Corrie faceva parte del comitato esecutivo della LTA nell’Hertfordshire, contea dove l’episodio si sarebbe verificato, il soggetto coinvolto sarebbe un maestro del circolo. Ovviamente il tutto è stato gestito dalla LTA, la quale tramite un comunicato stampa, ha fatto sapere che Corrie: “Ha abbandonato temporaneamente il suo ruolo fino a quando l’indagine non sarà conclusa”. Il suo posto momentaneamente, come di consueto in questi casi, è stato preso dal vicepresidente David Rawlinson. La vicenda è tornata di attualità perchè a quanto pare, l’accusa ritiene il maestro in questione non punito adeguatamente per i suoi comportamenti.

image

La LTA ha poi continuato il suo comunicato, come segue: “Non appena è arrivata la denuncia, abbiamo messo in atto una revisione completa del caso, oltre a commissionare un’ulteriore indagine indipendente, che dovrebbe svolgersi nel più breve tempo possibile. I risultati delle indagini saranno resi pubblici”.

Da parte sua Corrie ha dichiarato: “Come è noto, mantenere gli standard più elevati per salvaguardare il tennis britannico è la cosa più importante. Per questo, in accordo con il consiglio di amministrazione, credo sia giusto abbandonare la presidenza nel corso dell’indagine. Non vorrei che un mio incarico pubblico diventi una distrazione dall’ottimo lavoro che la LTA sta svolgendo”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marco Lunardi - 9 mesi fa

    E il nostro quando si dimette ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy