Jelena Ostapenko: “Giorni negativi a Parigi”

Jelena Ostapenko: “Giorni negativi a Parigi”

Jelena Ostapenko ha affrontato il suo primo periodo di crisi della sua giovane carriera. Dopo aver perso a Parigi, si è presa un periodo di pausa facendo la turista a Parigi e festeggiando il suo compleanno con amici e familiari. Ma è arrivato anche il cambio dell’allenatore.

di Luciano Nocera

La giovane Jelena Ostapenko ha affrontato il suo primo periodo di crisi a livello di gioco e di risultati da quando, dopo la straordinaria vittoria a Parigi, si è trovata catapultata nel grande tennis. Jelena ha mantenuto un buon livello di gioco per tutta la stagione, ma il passo falso è arrivato proprio quando doveva difendere la pesantissima cambiale di punti. A Parigi al primo turno ha perso da Katerina Kozlova, come anche in doppio ed in doppio misto: “I giorni che ho vissuto a Parigi non sono stati positivi, mi sono ammalata prima di giocare il doppio misto, mi veniva da vomitare. Nonostante li abbia passati male quei giorni, ho trovato la soluzione per riprendermi morlamente e fisicamente” ha commentato la lettone dopo la vittoria al primo turno del WTA di Eastbourne contro Kaia Kanepi. La Ostapenko ha poi aggiunto, “Mi sono presa dei giorni liberi per godermi Parigi. Ho fatto la turista, visitando il Louvre, Versailles… è stato divertente e mi ha permesso di staccare“. Dopo questi giorni di divertimento,la tennista lettone ha preso delle decisioni importanti riguardo il suo staff, cambiando allenatore, passando a Glenn Schaap, ex coach di Petrova e Safina. Non sono mancati però gli elogi a David Taylor, definito dalla Ostapenko una grande persona. Con Schaap giocherà Wimbledon, dopo lo slam londinese decideranno se proseguire.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy