John McEnroe: “Con occhio di falco sarei stato un giocatore migliore”

John McEnroe: “Con occhio di falco sarei stato un giocatore migliore”

John McEnroe ha recentemente esposto le sue idee sul sistema “occhio di falco”, che ha potuto sperimentare nel torneo di Delray Beach all’interno del circuito per i veterani.

di Jonathan Zucchetti, @J_Zucchetti

L’ex numero 1 al mondo, che stava giocando per la squadra degli Stati Uniti, ha detto: “Penso che sarei stato un giocatore dal 15 al 20% migliore, ma sarebbe stato molto più noioso”. Nel suo incontro, infatti, solo il giudice di sedia era in campo, e non c’erano né giudici di linea né altri ufficiali di gara, come alle NextGen ATP Finals.

McEnroe ha poi pensato agli effetti che avrebbe potuto avere l’occhio di falco ai suoi tempi: “Forse non avrei avuto le possibile che ho avuto di commentare per la televisione e altre cose nella mia vita. Mi fondavo, infatti, e verrò odiato per questo, sul fatto che non ci si poteva fidare di questo metodo, nel bene e nel male. Comunque sia, penso che, avendo a disposizione questo sistema, sono certo avrei avuto la possibilità di confermare o cambiare delle chiamate da cui poteva dipendere un intero torneo”.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Federico Chetoni - 4 mesi fa

    Samuele Chetoni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Romeo Chierici - 4 mesi fa

    Dopo Roger sei stato il più grande di tutti i tempi !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Stefano Edberg - 4 mesi fa

    Avrebbe litigato anche con il falco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Fabrizio Bassani - 4 mesi fa

    Le sue sfuriate erano mitiche e spesso lo faceva apposta per caricarsi .mito

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy