Kuznetsova spara a zero contro Rio 2016: «Sembra un mercato…»

Kuznetsova spara a zero contro Rio 2016: «Sembra un mercato…»

La tennista russa, ex n. 2 del mondo, critica di nuovo l’organizzazione dei Giochi Olimpici in Brasile: «La troupe televisiva cammina durante il gioco, non ci danno nemmeno i biglietti gratis per vedere le partite. Toni Nadal è furioso».

4 commenti

Per la tennista russa Svetlana Kuznetsova, ex n. 2 del mondo e vincitrice di due prove Slam, le Olimpiadi di Rio de Janeiro sono un completo fallimento dal punto di vista dell’organizzazione e del trattamento degli atleti. Pochi giorni fa la moscovita ha criticato pesantemente le condizioni dei campi, definendoli «terribili» e dell’alimentazione. “Sveta”, impegnata oggi contro la britannica Johanna Konta, in una nuova conferenza stampa è tornata a criticare altri aspetti di Rio 2016.

«NESSUN BIGLIETTO OMAGGIO» – «Gli allenatori – ha detto – non possono usare i buoni pasto nel ristorante dopo le 16,00. Ieri Toni Nadal era veramente arrabbiato per questa cosa. Anche gli spagnoli erano furiosi, perché non hanno ricevuto i biglietti per vedere il match di Rafa. Hanno dovuto comprarli. A Rio è così: non c’è il montepremi, ma nemmeno i biglietti omaggio». “Sveta” ha poi criticato duramente anche l’incompetenza del team che si occupa delle riprese: «Quando abbiamo giocato il doppio la pattuglia televisiva camminava proprio dietro di noi in campo, come se fossimo al mercato. Forse le giovani giocatrici sono troppo timide per protestare, ma credetemi, non riesco a trattenermi». La russa non risparmia infine le raccattapalle: «Rimangono lì guardandosi una con l’altra, come per domandarsi: “Prenderai tu quella palla?”. “No, io non correrò per prenderla”». Kuznetsova poi ha concluso con un’altra dura critica verso l’organizzazione: «A Rio volevo affittare un appartamento privato durante i Giochi: purtroppo gli organizzatori ci hanno detto che non avrebbero potuto garantirci la sicurezza sufficiente se avessi optato per quella scelta».

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Umberto Hvalic - 8 mesi fa

    ha ragione Svetlana, basta vedere come erano organizzati nelle gare ciclistiche, orrendo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Vale Dolfini - 8 mesi fa

    Solo lamentele….!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Rosalia Vecchio - 8 mesi fa

    Mi spiace sono abituati troppo bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Alessandro Rosati - 8 mesi fa

    Invece di Lamentarsi! Cacciasse! Gli attributi! è desse il meglio! Di se stessa!! In campo!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy