L’appello di Marcelo Rios: “I campi in Cile sono penosi, migliorateli!”

L’appello di Marcelo Rios: “I campi in Cile sono penosi, migliorateli!”

L’ex n. 1 del mondo su Twitter lamenta le cattive condizioni delle superifici di gioco nel suo Paese, evidenti anche nell’ultima sfida di Coppa Davis contro la Colombia: “Siamo la vergogna del tennis internazionale”.

1 Commento
L’ex n. 1 del mondo cileno Marcelo Rios su Twitter ha reso pubblica la sua insoddisfazione sulla carenza delle strutture di tennis nel suo Paese. La recente semifinale del Gruppo I, sezione America, tra Cile e Colombia ha mostrato le evidenti lacune di manutenzione del circolo del Paese ospitante. Il Cile ha vinto 3 a 1, ma la terra del campo era in condizioni talmente cattive che hanno costretto un disperato Santiago Giraldo a ritirarsi nel match di singolare contro il giocatore di casa Gonzalo Lama.

“QUANTO IMBARAZZO” –
Rios ha scritto: “La Coppa Davis è il momento più bello dell’anno per i giocatori che rappresentano la nostra nazione. Abbiamo un bel gruppo di giovani giocatori che non smettono di sorprenderci. Questa situazione però non può più continuare. Nell’ultima Coppa Davis è successa una delle cose peggiori che possano mai capitare a un tennista professionista. Non solo, infatti, abbiamo fatto giocare i nostri avversari su una superficie improponibile, ma c’è soprattutto l’imbarazzo di non aver saputo fornire un campo decente per giocare la Coppa Davis. Siamo la vergogna del tennis internazionale, è ormai da 25 anni che molti giocatori e arbitri si lamentano delle cattive condizioni di gioco in Cile“.

“AIUTATECI” –
“Non chiediamo nulla di speciale, se non una struttura decente e in ordine. Per molti anni abbiamo chiesto pubblicamente che il Campo centrale dello stadio nazionale fosse migliorato e che venisse costruito un campo a livello del mare. Insomma, è davvero troppo chiedere queste due cose per lo sport più popolare in Cile? Occorre che il governo, la federazione e il ministro per lo Sport restituiscano, a beneficio di tutto, ciò che il nostro sport ha dato per il Paese. I giocatori sono pronti a sacrificarsi; voi volete aiutarci?”.

Fonte: TennisWorldUsa

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Enrico Carrossino - 8 mesi fa

    li convincerà pisciando sopra ai dirigenti al ristorante

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy