Makarova e Vesnina contro le Williams e la Wada

Makarova e Vesnina contro le Williams e la Wada

Continua a fare scalpore la notizia dell’ assunzione di sostanze proibite, ad uso terapeutico, su concessione della Wada, diffusa da un gruppo di hacker russi, che riguarderebbe Venus e Serena Williams, ed altre atlete di primissimo piano.

Commenta per primo!

Non si placano le polemiche sul caso doping, dopo l’ attacco subìto dalla Wada, per mano di un gruppo di hacker sovietici; questa volta è il turno di Ekaterina Makarova ed Elena Vesnina, le campionesse di doppio dei recenti Giochi olimpici di Rio, che nel corso di una trasmissione sul canale russo Match TV, hanno espresso tutto il loro disappunto, riguardante il recente caso che vedrebbe coinvolte anche Venus e Serena Williams.

La Makarova si dichiara addirittura sconvolta: “Tutti ci ammaliamo, e tutti cerchiamo di curarsi con erbe o con i rimedi della nonna, per rispettare le regole; è sconvolgente pensare che a qualcuno venga concesso di assumere sostanze proibite”.

Sulla linea della Makarova anche Elena Vesnina: “Dal punto di vista legale non c’ è nulla di strano, visto che un medico ha prescritto, e che la Wada ha autorizzato, ma è assolutamente assurdo che venga concesso l’ utilizzo di farmaci tanto potenti”.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy